Ciak: solo per Pupo ed Emanuele Filiberto

12 marzo 2010 
<p>Ciak: solo per Pupo ed Emanuele Filiberto</p>
PHOTO KIKA PRESS

È una decisione dell'ultim'ora che ha destato anche qualche perplessità. La coppia più chiacchierata di Sanremo, quella formata da Pupo e dal principe Emanuele Filiberto condurrà, a partire da stasera (12 marzo) la nuova edizione in 8 puntate dello show Rai uno Ciak… si canta, sfida musicale basata sui successi degli anni Sessanta e Settanta. Che in precedenza era stato annunciato in assegnazione a Pino Insegno e Myriam Leone (che a loro volta lo avrebbero "scippato" a Eleonora Daniele).

In più si torna a parlare di Italia amore mio, la canzone con la quale Pupo, Emanuele Filiberto e il tenore Luca Canonici si sono piazzati secondi al festival: pare ci sia una richiesta del sindaco di New York per avere il trio al prossimo Columbus Day.

Vanity People ha intervistato Pupo.

Su questo immediato ritorno in video col principe persino il Cda Rai ha espresso qualche dubbio, anche se il direttore di Rai uno Mauro Mazza ha dichiarato di avervi voluto fortemente. Lei cosa ne pensa?
«Strategicamente sarebbe stato meglio fermarci, ma a me piacciono le sfide. Ho preso ventiquattro ore per pensarci e poi ho accettato. Certo, non sapevo che Canale 5 avrebbe preso le sue contromisure, vale a dire piazzarci contro Ciao Darwin con Paolo Bonolis e Luca Laurenti. Ma oramai ci ho fatto il callo: sono già andato contro Maria De Filippi, ora me la vedrò col "golden boy" di Mediaset».

In ogni caso avete "soffiato" la conduzione a Pino Insegno.
«Non la metterei così, è la Rai che ci ha voluti. Pino Insegno è un amico, ci siamo sentiti al telefono e mi ha detto che era giusto, che per lui andava bene. D'altra parte quello dello show business è un ambiente totalmente cinico, non ci si può fare troppi problemi».

Si dice che "per compensare" Insegno la sostituirà alla conduzione del suo quiz-game Reazione a catena.
«Lo escludo assolutamente. Il programma è mio, e probabilmente tornerà in onda in estate. Solo un mentecatto potrebbe pensare di cambiare una trasmissione che ha avuto tanto successo».

Si dice anche che per Ciak si canta il principe ha richiesto un cachet esagerato.
«Non è vero: guadagna meno di me. Quanto però non ve lo dico».

Il direttore Mazza vi ha rinominati "Stanlio e Olio". Si è offeso?
«Io Olio e il principe Stanlio? Al contrario, lo trovo molto divertente. Magari avessimo il successo di Stanlio e Olio: starei tutta la vita con lui».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).