Elisa Isoardi:«Altro che Clerici, La prova del cuoco è mia»

24 marzo 2010 
<p>Elisa Isoardi:«Altro che Clerici, La prova del cuoco è mia»</p>
PHOTO KIKA PRESS

Ha il tono tragicomico di una soap, la querelle che vede al centro un programma televisivo della mattina Rai uno, La prova del cuoco, e ai lati due conduttrici che se lo contendono, Antonella Clerici (l'estromessa) e Elisa Isoardi (attualmente titolare).

Riassumiamo, per chi si fosse perso qualche puntata. La Clerici, che lo conduceva fin dal debutto, a fine 2008 è stata costretta a cederlo alla Isoardi, causa gravidanza. E da allora sembra avere un unico obiettivo: riprenderselo. Tanto più di questi tempi, mentre Rai sta mettendo insieme i palinsesti di settembre.

Che succederà? Noi l'abbiamo chiesto ad Elisa Isoardi.

Insomma, chi ci sarà alla prossima edizione de La prova del cuoco?

«Non lo so. I palinsesti vengono presentati a giugno, tra un mese potrò dirle se resto o vado via. Ma per ora non mi hanno dato né disdette, né conferme: continuo io, fino all'ultima puntata della stagione, il 30 maggio».

La Clerici ha appena condotto Sanremo e sta per tornare in prima serata con Ti lascio una canzone. Perché, secondo lei, si è fissata su un programma di cucina che va in onda a mezzogiorno?

«Non ne ho idea. Lei dice che è per chiudere un cerchio. D'altra parte, se ha voglia di tornare e preme perché ha fatto grandi ascolti a Sanremo, chi può impedirglielo? È un po' strano, ma va bene così».

A proposito, se lo aspettava tutto il successo della Clerici al festival?

«Non immaginavo che potesse addirittura superare l'edizione di Bonolis, però in fondo sì, lei è molto amata e la gente l'ha guardata. A me è piaciuta l'idea di portare nella gara i ragazzi dei talent show».

Voi due vi siete mai incontrate per un chiarimento?

«No, ma conoscerla mi farebbe piacere, anche perché penso che la nostra "questione" sia stata un po' montata dalle chiacchiere degli altri. Io la reputo un'ottima professionista, mi manca il lato umano».

Tornando a La prova del cuoco, per se lei cosa vorrebbe?

«È chiaro che io spero di andare avanti con la conduzione, il programma mi piace da morire. Ma ho solo 27 anni, posso tranquillamente andare a fare qualche altra cosa».

Clerici ha chiesto di fare Sanremo, e l'hanno accontentata. Lei cosa chiederebbe?

Io sono in Rai da meno di cinque anni, non ho potere contrattuale per chiedere qualcosa. Antonella invece sì, ma è normale, ha vent'anni più di me. Quello che posso fare io è uscirne a testa alta e cercare di crescere bene».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lisa 80 mesi fa

Il programma è nato con Antonella.... ed è giusto che lei lo consideri suo.... Elisa ha fatto un buon lavoro, ma ora come è giusto e come ... si erano dette prima della staffetta, il programma sarebbe tornato ad Antonella, perciò adesso questa cosa sembra quasi assurda.... Antonella rivuole il suo programma.... e non è una sorpresa, lo aveva detto ancor prima di lasciarlo...di che ci stupiamo???? Elisa, sei bella e sei giovane... sicuramente avrai uno spazio tutto tuo, e sarà la cosa migliore e poi pensa a quando tra qualche anno anche tu deciderai di fare un bambino, come ti sentiresti se il tuo programma ti fosse tolto definitivamente????

alessandra 81 mesi fa

forse dopo le ultime notizie è meglio cambiare il titolo altro che tua cara isoardi come volevasi dimostrare la p.d.c. torna achi l'ha fatta nascere e viene tolta a chi con la sua freddezza costruita e la sua saccenza la stava per uccidere

vittoria 81 mesi fa

Cara Tiziana, come giustamente dicevano glia antichi romani, sui gusti non si discute, ognuno ha i suoi e bene fa a difenderli; però, non può nemmeno prevaricare sul gusto degli altri e tu, mi pare che lo stia facendo, tra l'altro anche ignorando la splendida verità: "LA Clerici fa un sacco di ascolti, notizia riportata su tutti i giornali". Io non so se tu sei una casalinga o se hai un lavoro, ma come reagiresti se, dopo il periodo di maternità, ti venisse negato il diritto al tuo lavoro? Sai Tiziana, per conquistare questo diritto, che non è piovuto dal cielo, le donne, negli anni, hanno lottato duramente e pagando sulla prorpia pelle. Proprio per questo, da una ragazza giovane come la Isoardi, mi sarei aspettata, un minimo di solidarietà femminile, invece, tanta arroganza urla a destra e manca, e pidi battuti per terra. E giusto, dirai tu, far lavorare i giovani; una volta esisteva l'apprendistato, che preparava i giovani al mondo del lavoro, oggi per quelle come la Isoardi e tutte

andrea 81 mesi fa

PER CARITA non fate ritornare la Clerici; basta e basta.

Maurizio 81 mesi fa

Macche' Elisa .....era ed è meglio la clerici... più spontanea e nel sabato con i bambini.....canzoncine a strafare.. ma come si puo' pretendere che una come la isoardi che ha solo la bellezza della gioventu' possa combattere contro la SPONTANEITA' della clerici..... ma per favore da quando al isoardi e' al posto della clerici nn guardo piu neanche una puntata..... e se la vede mia moglie vado da un'altra parte......e come se non bastasse quel falsone di delnoce ha tolto ogni speranza alla clerici di tornare a lavorare... ONORE e gloria alla clerici che se la prova del cuoco e' dove sta e' merito di lei e basta con la sua spontaneta gioventu' innata che sprizza da tutti i pori....RIVOGLIO LA CLERICI AL SUO POSTO NELLA PROVA DEL CUOCO.....e' il suo posto ...chiedetelo ai bambini che sabato scorso poverini si stavano addormentando sulle sedie....

Nero Belgio 81 mesi fa

non e che la Clerici pretende tutto alla RAI. Mi sembra che la RAI sta perdendo tutti i telespetatori ferventi di cucina, con una vera condutrice (Antonella), con dei veri specialisti in prodotti italiani sani (Bigazzi) e con la Annina. La Isoardi, a volere imponersi, ne fa tropo (trope smorfie, non e naturale) e sta distrugendo una transmissione che era una meraviglia. Esiste in Inghilterra con Endemol una trasmissione di cucina, ma non ci arriva nemeno alla caviglia al confronto de l'Italia. Scusate gli errori, grazie. Saluti dal Belgio.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).