Paolo Bonolis: «Addio Vianello, è stato il mio maestro»

15 aprile 2010 
<p>Paolo Bonolis: «Addio Vianello, è stato il mio maestro»</p>
PHOTO KIKA PRESS

«Mi dispiace profondamente. È una persona che ha vissuto tanto e che ha dato tanto a chi lo ha seguito. Muore con lui un'intera generazione. La generazione di Corrado, di Tognazzi e appunto di Vianello» . Così Paolo Bonolis ricorda Raimondo Vianello, scomparso stamattina a Milano. «Lo ritenevo come uno dei miei maestri. Una delle persone che ha sicuramente ispirato parte del mio comportamento, senza dubbio. Lui aveva questa sorta di comicità slow e molto inglese che mi ha sempre affascinato. Mi spiace che ci abbia lasciato», ha aggiunto, «ma quello che poteva lasciarci ce lo ha lasciato intatto e se ne va in un'età importante e tutto sommato credo sia anche felice di essersene andato».

GUARDA LO SPECIALE

Leggi anche: Antonella Elia, Vianello è stato il mio maestro

e Luca Bizzarri, l'addio a Vianello via Twitter

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
dolly 80 mesi fa

Un pezzo importante della mia Italia se ne va. Descansa en paz

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).