Arriva La5, il canale free rivolto alle donne

11 maggio 2010 
<p>Arriva La5, il canale free rivolto alle donne</p>

Debutta domani La5, il nuovo canale Mediaset del digitale terrestre dedicato alle donne. A inaugurare la rete, rivolta al pubblico femminile dai 15 ai 40 anni, alle 21,10 sui canali 31 e 44 del digitale terrestre, partirà una striscia quotidiana firmata da Antonio Ricci e condotta dalle Veline, Le nuove mostre, in cui per la prima volta Federica Nargi e Costanza Caracciolo si cimentano nel ruolo di conduttrici e danno prova di inedite doti comiche. Tra le produzioni create ad hoc per La5, c'è grande attesa anche per Ciao darwin 6: istruzioni per l'uso, un dietro le quinte dello show guidato dalla coppia Paolo Bonolis e Luca Laurenti in onda dal 25 maggio, e per Amici in Tour, che da luglio porterà i ragazzi della scuola di Maria De Filippi in giro per l'Italia.

La5 punterà molto anche sul materiale dalle altre reti del gruppo, riproponendolo in orari inconsueti, per venire incontro alle esigenze delle donne che lavorano. Un esempio? L'abbuffata domenicale di Beautiful, con le cinque puntate della settimana concentrate in un'unica sera. E poi una selezione di 16 puntate dell'ultima edizione del Chiambretti Night, le interviste di Silvia Toffanin a Verissimo, e Pomeriggio 5 con Barbara D'Urso. A comporre il palinsesto, reality show (verrà ritrasmessa la prima edizione del Grande Fratello), cinema, telefilm, fiction, sit-come e soap opera.

L'obiettivo in termini di ascolto «è di raggiungere l'1% - spiega il direttore di Canale 5 Massimo Donelli- meglio sopra che sotto. Anche poco sotto va bene». Un dato sugli individui che rapportato al target vuol dire spiega Alessandro Salem, direttore generale contenuti Mediaset «il 5% delle donne tra i 15 e i 40 anni».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).