X Factor 4: il fantasma di Morgan sulla prima puntata

08 settembre 2010 
<p>X Factor 4: il fantasma di Morgan sulla prima puntata</p>
PHOTO LAPRESSE

VAI ALLO SPECIALE X FACTOR 4

GUARDA I VIDEO DI TUTTE LE ESIBIZIONI DELLA PRIMA PUNTATA

La pace tra Elio e Anna Tatangelo. La prima imprecazione di stagione di Mara Maionchi. Il meccanismo del "tilt" che, in caso di parità nei giudizi, affida al televoto l'eliminazione del concorrente. Le battute di Enrico Ruggeri. E poi Morgan, il giudice defenestrato ma continuamente evocato dal travestimento di Elio e nelle parole di Francesco Facchinetti e Marco Mengoni. Si annuncia movimentata la quarta edizione di X Factor, cominciata ieri sera su Rai Due, che ha già eliminato Alessandra della squadra di Anna Tatangelo.

ELIO-MORGAN - Sono le nove quando comincia il programma con le schede video di rito di presentazione dei giudici, che quest'anno sono saliti a quattro, con le new entry Elio, Enrico Ruggeri, Anna Tatangelo e la veterana Mara Maionchi. Ma è lo show del neo giurato Elio, che si presenta alle telecamere "vestito da Morgan", con tanto di papillon e capelli grigi, a galvanizzare il pubblico negli studi Rai di via Mecenate.

L'ARTISTA NEVRUZ - Ad aprire la gara canora è la rocker Nathalie, della squadra degli over 24 di Elio, che strappa grandi lodi a tutti i giurati con America di Gianna Nannini. Unanimità di consenso anche per Davide, l'ex calciatore del Lecce della squadra degli uomini under 25, che si esibisce con la prima canzone in inglese di X Factor 4, I Don't Want To Miss A Thing degli Aerosmith. Le prime critiche dei giudici arrivano dopo l'esibizione di Sofia (Paparazzi di Lady Gaga), delle under 25 della Tatangelo, la cantante bolognese che si era presentata ai casting confessando di voler partecipare al talent show per ritrovare il padre che l'aveva abbandonata: "Storia toccante, canzone alla moda: l'architrave c'è", è il commento sarcastico di Ruggeri. Che, poco dopo, presenta il suo primo gruppo, i Borghi Bros, in gara con Eppure soffia di Pierangelo Bertoli: la loro performance lascia fredda soltanto la Tatangelo. Fa il pieno di applausi l'eccentrico Nevruz, l'artista "in bilico tra il disastro e il trionfo" secondo Elio, dal look a metà tra Marilyn Manson e Ozzy Osbourne, che si esibisce in Se telefonando. A me me piace o' blues di Pino Daniele è la canzone di Ruggero, 16 anni, l'enfant prodige di questa edizione di X Factor, che entusiasma la giuria.

SFOGLIA IL DOSSIER: IDENTIKIT DEI DODICI CONCORRENTI

LA POLEMICA ELIO-TATANGELO - La prima manche è finita, ma c'è ancora tempo per discutere della polemica tra Elio e Anna Tatangelo, cominciata dalle pagine di Vanity Fair: il primo ironizza sulle liti televisive ("Sapevo che alla gente piace quando i giudici litigano, ma poi la bomba mi è scoppiata tra le mani") e si difende minimizzando ("Che cosa ho detto di così grave? Io non ho i dischi della Tatangelo"), la seconda nicchia.
Pausa con l'ospite internazionale, la pop star inglese Katy Perry (sotto, il video dell'esibizione)  che con una scenografia luccicante canta e balla California Gurls. Ma la gara riprende e il televoto consegna allo spareggio Nathalie, con grande sconcerto del suo capitano di squadra Elio.


LA DIVA ANNI '60 - Apre poi la seconda manche la boy band degli Effetto Doppler con It's My Life, che esaltano la giuria con la loro potenza vocale. Poi è la volta di Stefano, della squadra di Mara Maionchi: il cantante marchigiano, che con la sua emotività aveva commosso i giudici ai provini, convince i giurati con Notturno di Maurizio Fabrizio, anche se con un appunto di Elio, che ravvisa alcune imprecisioni nel canto. Manuela, l'artista che aveva partecipato a Sanremo nel 2003, canta poi Una ragione di più: "Esibizione perfetta", esulta Elio; "Hai il portamento della star degli anni '60, ma attenzione: il confine tra il divismo e la freddezza è sottile", avverte Ruggeri.

LA COPPIA GAY - Sul palco sale quindi Marco Mengoni, il vincitore della scorsa edizione di X Factor, che si esibisce in Re matto, già presentata a Sanremo. Finito di cantare, Mengoni farfuglia qualcosa su Morgan e sull'omaggio del travestimento di Elio, ma Facchinetti lo interrompe. Si continua quindi con Dorina, la rocker albanese della squadra di Anna Tatangelo, che raccoglie complimenti entusiastici dai quattro giudici con la sua interpretazione di Heavy Cross dei Gossip. Tocca poi ai Kymera, la coppia gay voluta da Enrico Ruggeri ("Ma vi guardate troppo: Al Bano e Romina in confronto a voi sembrano i Clash"), che canta Frozendi Madonna tra gli applausi del pubblico e della giuria, con una emozionata Tatangelo che sottolinea: "Sono finalmente felice di vedere una coppia omosessuale in prima serata". Chiude la seconda manche la performance di Alessandra, che interpreta Grazie dei fior. Una scelta rétro e coraggiosa, che però la condanna allo spareggio con Nathalie.

L'ELIMINAZIONE - La prova finale spacca la giuria, con Elio e la Maionchi che sostengono Nathalie, e la Tatangelo e Ruggeri schierati con Alessandra. Il voto è accompagnato da grande tensione, tanto che Mara Maionchi si lascia andare anche a un improperio. Entra così in gioco, per la prima volta, il meccanismo del tilt, secondo cui, in caso di parità, è il televoto a decidere chi deve lasciare il talent show. Il tilt salva Nathalie, ma l'eliminazione di Alessandra è contestata da Elio, che avrebbe voluto uno spareggio diverso.

SEI D'ACCORDO CON L'ELIMINAZIONE DI ALESSANDRA? CHI PREFERISCI TRA I CANTANTI IN GARA? DI' LA TUA

TORNA ALLO SPECIALE X FACTOR 4

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
valeria 75 mesi fa

secondo me Elio e Ruggeri potrebbero diventare un interessante duo comico, con la spalla della Maionchi e la Tatangelo-bersaglio. certo che morgan, con i suoi giudizi sempre mirati, la sua capacità di analisi, e le sue divagazioni teneva in piedi il programma da solo.

Marinagiulia 75 mesi fa

difficile guardare x-factor senza portarsi a casa gli approfondimenti creativi di Morgan. Manca quel suo modo di parlar di musica nell' introdurre i pezzi e le performance e gli artisti. Meno male che la Signora Maionchi e' salda alla sua postazione e che Elio e' un grande pur non avendo una verve da critico musicale degna del suo travestimento. Lady Tata come la chiama Facchinetti e' completamente avulsa dalla sua eta' anagrafica, anche se e' senz'altro una donna intelligente, ma non sembra arricchire molto il contesto della discussione musicale. Ruggeri? Mistero. Unico brivido Nevruz il resto vedremo.

lavale 75 mesi fa

Allora... Maionchi: una grande come al solito Tatangelo: ridicola, presuntuosa, troppo sicura di sè, `"vecchia" nel senso che caspita daii hai 24 anni non 50 comportati come tale..non è che facendo la sò tutto io dimostra di valere di più o essere più competente.. deve solo essere felice e leccarsi le dita... per la opportunità che le hanno dato (chiunque sia stato credo le abbia dato questa possibilità solo per un puro interesse mediatico per la storia di lei e D'alessio..... ) invece con questo comportamento non sta proprio sfruttando l'opportunità... per il suo modo di esprimersi (aggressivo/presuntuoso) meglio non esprimersi!!!! Ruggeri: caduta di livello, con tutte le cose che ha fatto in televisione ultimamente, mi sembra proprio che in questa situazione sia fuori luogo e non si senta nemmeno al suo posto.. per non parlare certe battute da buffone provocatorie evitabilissime.... Elio: Evitabile il travestimento, ma come artista e giudice nulla da dire un grande...

valeria 75 mesi fa

ma vogliamo parlare di nevruz??? è il migliore.

Vintageous 75 mesi fa

La Tatangelo non sciorini troppo il fatto di poter partecipare nella sua categoria. Sfido chiunque a darle 24 anni, 44 forse, sia per modo di atteggiarsi che per i validi consigli e "frasi comuni" che dispensa a go go. La Maionchi una grande, soprattutto quando si assenta per "risentire la canzone di Stefano", mentre in realtà ha dovuto urinare, ma alle zie si sa, si perdona tutto...All'equilibrio di Ruggeri non fa da contraltare lo "squilibrio" di Elio che forse sente troppo il peso di un ruolo quasi istituzionale, forse per questo motivo caldeggia la follia di Nebruz non supportata pero' amio modesto parere da una vera e propria base vocale. Quanto ai ragazzi troppo presto per poter parlare. Tomassini ed il loggione sono i veri intenditori che attendo di ascoltare al processo. Katy Perry stona, ma la Banana a quell'ora è l'unico elemento in grado di far aumentare l'audience purtroppo...

valeria 75 mesi fa

povera tatangelo...

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).