Lo Zecchino d'oro: no ai bambini divi pop

14 settembre 2010 
<p>Lo Zecchino d'oro: no ai bambini divi pop</p>
PHOTO LAPRESSE

Il j'accuse arriva dai responsabili della storica trasmissione canora dell'Antoniano di Bologna, che dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni accusano programmi come Io canto di Gerry Scotti (da stasera su Canale 5) e Ti lascio una canzone della Clerici (domani sera su Raiuno) di strumentalizzare i piccoli partecipanti.

«Le nostre canzoni sono scritte per i bambini, negli altri show i piccoli si misurano con brani da adulti. Cosa può capire un ragazzino di storie di amanti, tradimenti o altro?», ha dichiarato il direttore dell'Antoniano e presidente della giuria dello Zecchino d'Oro, frate Alessandro Caspoli.

A lui ha risposto con una battuta Gerry Scotti: «Sono nato in un paesino di campagna e so che il parroco, come il farmacista, hanno sempre ragione». Il conduttore di Io canto ha poi tenuto a precisare: «Noi facciamo cantare a ragazzi under 16 le più belle canzoni del creato musicale, ma se ci rendiamo conto che certi passaggi sono difficilmente interpretabili dai piccoli di 6 anni, gli autori cambiano le parole. Voglio ricordare a questi signori che prima di essere un presentatore sono un cristiano e un padre di famiglia. Queste preoccupazioni sono il primo a pormele».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).