Carlo: quanti i regali in cambio della Corona

13 gennaio 2010 
<p>Carlo: quanti i regali in cambio della Corona</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Fatta eccezione per il prosciutto, che è stato portato e consumato subito nella residenza Highgrove, i due BlackBerry, il kit per fare la fonduta di cioccolato, i tre cappelli modello Panama, gli 87 libri, diverse statuette di ceramica, alcuni rosari e altri oggetti più o meno preziosi giacciono forse dimenticati nello sgabuzzino di Clarence House. Nel 2009, il Principe Carlo e sua moglie, la Duchessa di Cornovaglia Camilla Shand, hanno ricevuto, durante i loro viaggi in giro per il mondo, ben 265 regali. «Non sappiamo che fine abbiano fatto», ha ammesso il portavoce della coppia. Si sa solo che i beni deperibili (come il famoso prosciutto ricevuto in dono durante un viaggio in Italia) vengono generalmente consumati o dati in regalo allo staff o in beneficienza, mentre tutti gli altri non possono essere considerati come un vero effetto personale, ma di proprietà della Corona, quindi non sono vendibili. Poco importa, in fondo, Carlo sarà stato anche accolto con affetto in tutto il mondo, ma nessun regalo potrà mai consolarlo dalla recente (e cocente) delusione avuta da mamma: i tabloid britannici assicurano, infatti, che la regina Elisabetta II voglia bypassare il figlio per donare la corona direttamente al nipote William, figlio di Carlo e Diana.
Getty Images

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).