Quant'era povera, Casey Johnson

07 gennaio 2010 
<p>Quant'era povera, Casey Johnson</p>
PHOTO KIKA PRESS

Aveva grossi problemi finanziari Casey Johnson. L'erede del colosso della farmaceutica e della cosmesi Johnson & Johnson da poco scomparsa a trent'anni in circostanze misteriose, negli ultimi mesi non riusciva più neppure a pagare le rate della sua Porsche. Il sito di gossip Tmz, il primo a dare la notizia della morte, ha raccolto i documenti che provano le ristrettezze economiche in cui viveva Casey, dopo che il padre Woody le aveva tagliato i fondi e sospeso l'accesso al trust che custodisce i pacchetti azionari della famiglia. L'ereditiera era stata citata in giudizio per non aver pagato tre rate del leasing della sua Porsche Cayenne Turbo S (in tutto circa 7 mila euro), e in dicembre aveva perso una causa da 20 mila dollari (circa 14 mila euro) contro la società di babysitteraggio Elizabeth Rose Agency, per non aver pagato i suoi servizi. L'ereditiera che ricevette la sua prima borsa Chanel a 12 anni e il suo primo orologio Cartier da 17 mila dollari (11 mila euro), era insomma diventata povera. E anche sola, dopo che le era stata tolta la custodia di Ava, la figlia adottata nel 2007 dal Kazakhstan.
Foto Kikapress

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).