Britney: spende, spande, ed è pure la più sexy

17 febbraio 2010 
<p>Britney: spende, spande, ed è pure la più sexy</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Aria di primavera in casa Spears. La spendacciona Britney ha deciso, infatti, di svecchiare il look della sua casa in California mettendola completamente a nuovo. Costo dell'operazione di ristrutturazione: 700mila dollari. Ecco come: 200mila sono andati in decorazioni, 150mila in oggetti di elettronica, 100mila per la ristrutturazione di un bagno, 100mila per decorare i muri con stucco veneziano e 150mila in arredamento. Briciole se si pensa che solo nel 2009, grazie all'album e al tour Circus,  Britney ha guadagnato 35 milioni di dollari. Peccato, però, che al momento sia il padre a gestire le sue finanze
Intanto, gli avvocati di Britney stanno prendendo provvedimenti per limitare la fuga di informazioni di questo tipo sul conto della popstar. Il problema, però, più che di privacy è, manco a dirlo,  di natura economica. «Foto e dettagli della vita personale della signora Spears possono valere migliaia se non milioni di dollari e molte della persone che le gravitano attorno potrebbero essere interessate a rivelare informazioni confidenziali su di lei», hanno dichiarato i legali della popstar, Lawyers Geraldine Wyle e Jeryll Cohen.
Sembra, infatti, che i tabloid siano disposti a pagare a peso d'oro le informazioni più pruriginose su di lei e che Britney sia tra le star cercate su Google: digitando il suo nome si ottengono ben 53mila risultati. E adesso che è stata eletta donna più sexy della musica pop dalla rivista Billboard none ne parliamo: il suo nome sarà ancora più cliccato. Ebbene sì, nella top ten al settimanale musicale, Britney ha sbaragliato le colleghe Beyoncé, medaglia d'argento, Miley Cirus, medaglia di bronzo, e persino Rihanna e Lady Gaga, finite rispettivamente al quarto e al quinto posto.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).