Tiger Woods preso a mazzate sui cartelloni

26 febbraio 2010 
<p>Tiger Woods preso a mazzate sui cartelloni</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Prima il ricovero in una clinica per disintossicazione sessuale, poi le scuse in diretta televisiva nazionale, ripetute alla scuola della figlia per le sue avventure extraconiugali avute con modelle di Playboy e procaci escort. Adesso, per Tiger Woods, il più grande golfista al mondo, arriva anche la pubblicitá involontaria a favore della castrazione degli animali. A Windermere, la cittadina della Florida dove vive probabilmente ancora con la moglie Elin, che lo fece uscire di strada in automobile colpendolo a suon di mazze da golf, la potente associazione per la protezione degli animali domestici Peta, per invitare gli americani a usare precauzioni contro i rischi di un eccessivo numero di nascite di cani e gatti, sta per riempire la cittadina di giganteschi cartelloni su sfondo nero. Al centro compare Tiger Woods e la frase: Troppo sesso può diventare una brutta cosa… anche per le piccole tigri.  Chissà se lo sportivo più pagato al mondo con oltre 120 milioni di dollari percepiti all'anno solo in sponsorizzazioni, probabile vera ragione del pentimento trasmesso via etere, chiederà la parcella.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).