Glenn Close si fa mappare il Dna

12 marzo 2010 
<p>Glenn Close si fa mappare il Dna</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Visto che nella sua famiglia sono diffusi alcuni casi di disturbi psichiatrici di origine genetica, in particolare il bipolarismo e schizofrenia, Glenn Close, che insieme al terzo marito, il biologo David Shaw, ha fondato l'associazione no-profit BringChange2Mind, ha deciso di far mappare il proprio Dna, per favorire la ricerca psichiatrica.

A sequenziare il suo genoma sarà un'azienda di San Diego, la Illumina. Costo: 48mila dollari. Un'inezia se si pensa che tra anni fa la prima mappatura costò 3 miliardi di dollari. A darle l'idea è stato proprio suo marito David, amico dell'amministratore delegato di Illumina, Jay Flatley: «Mi ha chiesto se potevo essere interessata e mi ha anche detto che sarei stata la prima donna a offrire il proprio genoma. Non ci ho pensato due volte: ne sono fiera», ha dichiarato la star del Grande Freddo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).