Bruni-Sarkozy, vacanze al risparmio

22 aprile 2010 
<p>Bruni-Sarkozy, vacanze al risparmio</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Per le vacanze di primavera (19 aprile-3 maggio), che per i francesi sono sacre, Carla Bruni e Nicolas Sarkozy hanno deciso di fare le cose al risparmio. Per i cinque giorni "d'ordinanza" presi all'interno di queste vacanze nazionali, non partiranno come al solito per Cap Negre, la residenza estiva dei Bruni Tedeschi o per un'altra destinazione onerosa.  L'ex top e il presidente della Repubblica, con la nonna Marisa e il nipotino Aurélien, passeranno qualche giorno in banlieu, nella residenza presidenziale della Lanterne, nel parco di Versailles. In questo luogo calmo, vicinissimo a Parigi, dove i coniugi Sarkozy hanno passato la prima notte di nozze, e il presidente è svenuto l'estate scorsa,  durante un jogging, sperano di ritrovare il consenso perduto. La crisi di impopolarità di Nicolas Sarkozy non accenna a placarsi, quindi meglio tenere un profilo basso e sparire per qualche giorno. La Lanterne, con il suo immenso parco privato, oltre a essere al riparo dalla nube che avrebbe impedito uno spostamento in aereo, ha il vantaggio di essere off limit per i fotografi. Un momento di quiete prima di riaprire l'agenda zeppa di impegni politici per il presidente, mentre la première dame si prepara a un'estate di fuoco, fatta di impegni istituzionali e artistici. Infatti, oltre all'attività musicale, dovrà trovare il tempo per girare il film di Woody Allen, assieme a Marion Cotillard e Owen Wilson.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).