Rachida Dati premiata dal re del Marocco. Vicino ad Alain Delon

26 aprile 2010 
<p>Rachida Dati premiata dal re del Marocco. Vicino ad Alain
Delon</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Sua altezza Mohammed VI, re del Marocco, ha pensato che le origini di Rachida Dati andassero premiate e ha incaricato il suo ambasciatore in Francia, El Mostafa Sahel, di decorare con la più alta onoreficenza marocchina, Grande Ufficiale del Wissal Al Alaoiu, l'ex ministro della Giustizia di Nicolas Sarkozy, diventata deputato europeo. Commossa fino alle lacrime, circondata dai suoi più cari amici, fra cui Alain Delon, Mireille Darc, Andrée e Guillaume Sarkozy, rispettivamente madre e fratello del presidente della Repubblica, la Dati ha ricordato di essere figlia di tre culture, facendo riferimento alle origini marocchine del padre, quelle algerine della madre, senza dimenticare la Francia, che considera la sua patria. Secondo il re del Marocco, Rachida avrebbe reso omaggio alle migliaia di marocchini che arricchiscono ogni giorno l'identita nazionale dei due paesi. La madre di Zohra, non ha potuto fare a meno di ringraziare a non finire il sovrano marocchino, che le ha dato la prima boccata di ossigeno, dopo settimane di martirio politico. Il triste episodio dei rumeur che avrebbe messo in giro sulla coppia presidenziale e il perdono di Carla Bruni, l'avevano decisamente messa in una situazione imbarazzante.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).