Johnny Hallyday: «Mia moglie mi ha salvato»

10 maggio 2010 
<p>Johnny Hallyday: «Mia moglie mi ha salvato»</p>
PHOTO H&K

«Se sono vivo lo devo a mia moglie: è lei che ha capito che la situazione stava diventando drammatica, mi ha spinto in macchina e ha guidato con il cuore in gola fino all'ospedale». Dopo mesi di silenzio, Johnny Hallyday parla della sua esperienza con la malattia che lo ha tenuto sospeso tra la vita e la morte. Il cantante e attore francese, che adesso è al cinema come protagonista in Vendicami, ha rischiato infatti di morire in dicembre per le complicazioni di un intervento di ernia al disco. E nella prima intervista dopo il coma, racconta che a salvarlo è stata la moglie, Laeticia Boudou (guarda sotto il video con lei), che ha sposato nel 1996 in quinte nozze. «Io non riuscivo più a capire che cosa mi stava succedendo», racconta Hallyday, «Quando sono uscito dal coma, mia moglie mi ha raccontato che le sono stati proposti dieci medici per rioperarmi: lei li ha guardati tutti negli occhi, prima di scegliere quello che le ha dato il 50 per cento di possibilità di salvarmi. Devo tantissimo a Laeticia: non mi ha mai abbandonato in tutti questi mesi così difficili».

L'articolo completo lo trovate su Vanity Fair n. 19, in edicola dal 12 maggio.


Guarda le altre interviste sul prossimo numero di Vanity Fair, da Shia LaBeouf a Rita Rusic, da Stefania Montorsi a Luca Argentero

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).