Naomi Watts: «Così sono sopravvissuta alla morte di mio padre»

11 maggio 2010 
PHOTO COURTESY OF VANITY FAIR

La sua non è stata un'infanzia semplice: i suoi genitori si sono separati quando aveva 4 anni, suo padre è morto quando ne aveva 7. A 14 si trasferisce con la madre e il fratello dall'Inghilterra all'Australia. Naomi Watts, 41 anni, che parteciperà a Cannes con due film, Fair Game, di Doug Liman, e You Will Meet A Tall Dark Stranger, ha raccontato a Vanity Fair alcuni ricordi della sua infanzia.

«Mi considero una sopravvissuta: mi ha aiutato il fatto di aver condiviso certe esperienze con mio fratello Ben, che ha solo 19 mesi più di me. Ancora oggi siamo molto legati, protettivi».

Che ricordi ha di quel periodo?
«Mia madre era una specie di hippie, sempre circondata da persone eccentriche. A lungo ho desiderato una famiglia noiosa, qualcuno che mi venisse a prendere a scuola vestito di tweed, e non in pantaloni di pelle e stivali. Alla fine, però, credo che anche questo sia servito ad aprirmi le porte di una vita creativa».

Suo padre, Peter Watts, era un tecnico del suono che lavorò con i Pink Floyd: è sua, nel mitico album The Dark Side Of the Moon, la risata da maniaco del brano Speak To Me, che potete ascoltare qui sotto) e di sua madre la voce che mormora in Great Gig In the Sky. Che effetto le fa risentirli?
«Forse perché ho poche fotografie e pochi ricordi, tutte le volte che sento quel disco ho un colpo al cuore».

L'intervista completa su Vanity Fair n.19/2010 in edicola di mercoledì 12 maggio.

GUARDA LA GALLERY, NAOMI WATTS FOTOGRAFATA DAL FRATELLO BEN

LA SECONDA PARTE DELL'INTERVISTA, NAOMI WATTS: «VORREI TANTO UNA BAMBINA»

LA TERZA PARTE DELL'INTERVISTA, NAOMI WATTS: «IL MIO COLPO DI FULMINE CON LIEV»

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).