Naomi Watts: «Vorrei tanto una bambina»

11 maggio 2010 
PHOTO COURTESY OF VANITY FAIR

Lei è Naomi Watts, 41 anni, e partecipa al festival del cinema di Cannes con due film: Fair Game, di Doug Liman, e You Will Meet A Tall Dark Stranger. Qui, l'intervista di Vanity Fair dove la Watts racconta la sua avventura di mamma. Con i due figli Sasha e Samuel. Mentre per il futuro sogna una bambina...

 

Contenta di essere tornata sul set?

«Felice. Non vedevo l'ora: con due gravidanze così ravvicinate, sono stata quasi ferma per due anni».

Il secondo bambino era pianificato?

«Ho sempre desiderato avere più di un figlio, ma non mi aspettavo arrivasse così presto, anche perché Sasha non era venuto al primo tentativo».

Come si è sentita, quando lo ha saputo?

«Terrorizzata: ne ero appena uscita. Ma, se aspetti il momento giusto, non lo fai mai. Certo, adesso è complicato: Sasha è in quella fase in cui vuole mettere tutto in fila, se gli tocchi le sue cose diventa una iena, e ovviamente il fratellino è ossessionato da quello che fa lui, gli sta sempre appresso».

(...)

Lo vorrebbe un terzo figlio?

«Adorerei avere una femmina. Ma sono troppo vecchia: faccio fatica già adesso a prenderli in braccio...».

L'intervista completa su Vanity Fair n.19/2010 in edicola di mercoledì 12 maggio.

GUARDA LA GALLERY, NAOMI WATTS FOTOGRAFATA DAL FRATELLO BEN

LA PRIMA PARTE DELL'INTERVISTA, NAOMI WATTS: «COSì MI SONO SALVATA DALLA MORTE DI MIO PADRE (E DAL SUO URLO)

LA TERZA PARTE DELL'INTERVISTA, NAOMI WATTS: «IL MIO COLPO DI FULMINE CON LIEV»

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).