Lady Gaga, troppo strana per essere (tutta) vera

31 maggio 2010 
<p>Lady Gaga, troppo strana per essere (tutta) vera</p>
PHOTO SPLASH NEWS

L'ultima stranezza di Lady Gaga, 23 anni: la popstar di Telephone, per 4mila dollari avrebbe ingaggiato la ditta acchiappa fantasmi di Dan Webb per disinfestare dagli spiriti lo stadio 02 di Londra, dove era pronta a esibirsi in concerto. La notizia data da Webb al Sunday Mirror non è stata confermata da Lady Gaga, ma non ha meravigliato molti dei suoi fan. Non solo perché in diverse interviste lei ha parlato del fantasma di una zia morta di overdose, ma anche perché la cantante, una delle più influenti negli Stati Uniti, è ormai un mito nel mondo anche grazie ai video bondage. Ai look più pazzi. Alle uscite eccentriche.

E sono tante. Le elenca il sito gossip Gawker, citando le stramberie eccessive e «inutili», quelle uscite sui giornali. Eccole

-Lady Gaga può avere il lupus. Lei stessa ha fatto un timido riferimento a questo disagio genetico.

-Può avere tendenze omo.

-Può essere alcolizzata. Ha detto: «L'alcol un giorno mi ucciderà».

-Sviene molto spesso.

-Lady Gaga ha il pene. È stato scritto e lei non ha mai replicato.

-Ha una maschera di Hannibal Lecter in casa. E ogni tanto la indossa.

-Sta pensando di dare un concerto in 3D.

-È direttore creativo della Polaroid.

-Ha detto di avere sfiorato la bancarotta per quattro volte.

-Ha un tatuaggio con una lunghissima frase del suo autore preferito, Rainer Maria Rilke: «Nell'ora più profonda della notte, confessa a te stesso che potresti morire se non puoi scrivere»

-Ha detto: «Una pop star può anche non mangiare»

-Ha detto: «Non so se lo puoi scrivere, ma sto per avere un orgasmo mentale»

-Lei non è sposata e pensa che anche i suoi fan non dovrebbero esserlo.

 

GUARDA IL VIDEO CON LA PARODIA DI LADY GAGA

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).