Baptiste Giabiconi, l'uomo più sexy al mondo: «Io, Dio e Lagerfeld»

01 luglio 2010 
PHOTO CORBIS IMAGES

Quando arrivo nel locale del Quartiere Latino, a Parigi, dove ci siamo dati appuntamento, lo trovo sdraiato all'ingresso sul parquet, in pose molto provocanti, metà maschili e metà femminili, un mix esplosivo che attira lo sguardo e provoca commenti irripetibili, da parte di donne e uomini presenti.

Interamente vestito di nero, scopre solo minuscole parti del corpo magro e muscoloso, al collo ha una catena del rosario di cristallo nero, con un crocifisso d'argento: «È un vero rosario. Me lo ha dato la mia mamma, pregandomi di non toglierlo mai. È il mio portafortuna, serve a ricordarmi che appartengo a una famiglia molto religiosa».

Baptiste Giabiconi, 21 anni, il modello più richiesto del pianeta, pupillo di Karl Lagerfeld, ha un cuore religioso, una madre pia, e parla con un accento del sud della Francia. Eppure questo ragazzo tanto bello quanto semplice, che attribuisce all'aiuto di Dio il merito del suo successo, ha conquistato un paio d'anni fa lo stilista di Chanel.

Che cosa vi ha fatto incontrare?
«Non ho fatto niente per meritare questa fortuna. Dopo aver visto le mie foto, in un giornale italiano che si chiama Slurp, Karl mi ha fatto immediatamente convocare nel suo studio per una seduta fotografica fiume. Da quel momento non ci siamo più lasciati, quando siamo a Parigi ci vediamo tutti i giorni».

Che reazione ha avuto quando ha saputo che la stava cercando?

«Mi è sembrata un'opportunità fantastica, ma non credevo che mi avrebbe cambiato la vita, mi sono semplicemente detto che avere foto sue nel mio book sarebbe stato utile. Mi sono presentato un po' distaccato, ma lui mi ha subito conquistato».

L'intervista completa sul numero 27/2010 di Vanity Fair  in edicola il 7 luglio

GUARDA LE FOTO (COMPRESI GLI SCATTI PIU' HOT)

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Marzia 80 mesi fa

Che dire?.....WOW!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).