Marion Cotillard, Vanity e l'Huffington Post

27 settembre 2010 
<p>Marion Cotillard, Vanity e l'Huffington Post</p>

Questa è la cover story che ha scatenato un dibattito sull'Huffington Post. Lo splendido, vibrante portfolio scattato in esclusiva per Vanity Fair Italia da Bruce Weber a Marion Cotillard - premio Oscar e protagonista di Inception - ha seminato scompiglio tra i fashion blogger, purtroppo disabituati a vedere una celebrity in copertina senza gli ormai onnipresenti ritocchi in Photoshop. I lettori dell'Huffington Post, basandosi su un'immagine di bassa qualità della copertina passata allo scanner, si sono pronunciati a schiacciante maggioranza a favore della bellezza naturale (non «di plastica») di Marion. Per aiutarvi a esprimere un giudizio informato, ecco l'intero servizio visualizzato in alta qualità: meglio di così c'è solo il giornale di carta.

CLICCATE QUI PER VEDERE LE FOTO DI MARION COTILLARD SCATTATE DA BRUCE WEBER

This is the cover story that spawned a debate on the Huffington Post. Bruce Weber's beautiful and vibrant portfolio of Academy-Award-winner and Inception lead actress Marion Cotillard, shot exclusively for Italian Vanity Fair, created a stir among fashion bloggers, who are not used to seeing a celebrity cover without the unfortunately ubiquitous Photoshop touch-ups. Huffington Post's readers - by simply looking at a low quality scan of the cover - overwhelmingly responded that Marion's natural beauty way surpasses the usual plastic-looking cover star. To help everyone make a better informed opinion, here is the full story, as close as it comes to the actual paper magazine.

CLICK HERE TO SEE BRUCE WEBER'S MARION COTILLARD COVER STORY

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).