Christina Aguilera: «Non fate ai vostri bambini quello che è stato fatto a me»

01 giugno 2010 
<p>Christina Aguilera: «Non fate ai vostri bambini quello che è
stato fatto a me»</p>
PHOTO ALIX MALKA - COURTESY SONY MUSIC

L'8 giugno, anticipato dal singolo Not Myself Tonight, uscirà il suo nuovo album, Bionic. A Vanity Fair, la popstar ha raccontato di come è nato il suo ultimo disco e dell'amore che prova per il figlio Max, nato nel gennaio del 2008, e per il marito Jordan Bratman, che ha sposato nel 2005, e del padre violento che quando aveva 4 anni la picchiò a sangue perché aveva fatto rumore mentre lui dormiva.


Continua il suo impegno a favore di organizzazioni che si occupano di donne e bambini vittime di abusi?
«Certo. È un problema che sento molto vicino perché fa parte della mia infanzia. Per via di mio padre, sono cresciuta tra urla, liti e violenze».

Crede che il passato possa influire sul rapporto con suo figlio? Che la possa portare, per esempio, a compensare con un eccesso di attenzioni?
«Non voglio che Max viva niente di simile a quello che è toccato a me. Diciamo che, forse, sono più sensibile e attenta rispetto a ogni minima forma di violenza, compresa quella che si può vedere in televisione. A casa evito in ogni modo le discussioni e ogni genere di tensione».

Lei ha definito la vostra una coppia non tradizionale. Che cosa intendeva?

«Che non abbiamo regole, a parte un po' di disciplina, perché con un figlio non puoi farne a meno. Ci sentiamo molto liberi rispetto, per esempio, al nostro corpo. Non abbiamo problemi a stare nudi o a fare il bagno tutti insieme. Io cerco di essere onesta e aperta con mio figlio. Del resto, Max sta crescendo in una casa dove la mamma fa video sessualmente espliciti. Inoltre mio marito e io collezioniamo arte e parecchie delle opere che abbiamo acquistato sono piuttosto "irriverenti"».


Senza considerare che stanno dentro la villa di Beverly Hills che apparteneva agli Osbourne, tutta in stile gotico, dove fu anche ambientato il reality show.

«Sì, ed è buffo perché se c'è una cosa che non farei mai nella mia vita è un reality. Ma c'è un giardino molto bello e, sul retro, ho il mio studio di registrazione. Posso andare a lavorare in tuta e infradito. È comodo».

L'ALTRA PARTE DELL'INTERVISTA, CHRISTINA AGUILLERA: «VOGLIO ESSERE UNA MAMMA SENZA RIMPIANTI»

L'intervista completa su Vanity Fair n. 22/2010 in edicola da mercoledì 2 giugno

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Bellissima intervista!Finalmente è tornata in Carreggiata così da poter dare del filo da torcere a Lady Gaga! Ecco che il momento è arrivato per ascoltare nuovamente della buona musica da parte di una donna talentuosa come lei^^ Bentornata!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).