Addio Arcore, Berlusconi punta su Villa Gernetto

10 febbraio 2010 
<p>Addio Arcore, Berlusconi punta su Villa Gernetto</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Dopo la villa di Macherio, dove vive l'ex moglie Veronica Lario, e quella di Arcore, il premier Silvio Berlusconi è sempre più vicino a spostarsi a Villa Gernetto, nella vicina Lesmo. È l'ultima delle dimore brianzole del Cavaliere, pronta a ospitare l'università del Pensiero liberale. Ma, stando a quanto scrive Il Giornale, il presidente del Consiglio sarebbe tentato dal farne anche il suo principale alloggio privato. Si tratta di una reggia che, dopo l'estate delle polemiche su escort e festini, potrebbe prendere il posto di Villa Certosa (Sardegna) nel cuore del Cavaliere. Quattro salotti, una sala da pranzo, una camera da letto, guardaroba, corridoio e bagno solo al primo piano. La proprietà, che include trentacinque ettari di bosco e un giardino a terrazze lungo la valle del Lambro, è dominata da una torre belvedere probabilmente costruita su una preesistente fortificazione rinascimentale. Detta anche villa Mellerio o villa Somaglia, in onore dei proprietari e dell'architetto che le diedero l'aspetto attuale, la villa era appartenuta in precedenza ai conti Rozzoni e ai marchesi Molinari. Qui il Cavaliere potrebbe ricevere poltici e personalità come George Bush padre, Tony Blair, Bill Clinton, Junichiro Koizumi, Josè Maria Aznar, Michael Gorbaciov o imprenditori come Bill Gates, che Berlusconi avrebbe già contattato come docenti universitari.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).