Sanremo, il festival dei guai

12 febbraio 2010 
<p>Sanremo, il festival dei guai</p>
PHOTO KIKA PRESS

Più che un Festival della canzone, Sanremo 2010 sembra essere il Festival della sfortuna. Ultimo disastro è stato il ricovero di Bill Clinton, dato per ospite all'Ariston: ieri l'ex presidente degli Stati Uniti è stato operato al cuore e quindi dovrà rinunciare alla presenza sul palco di Sanremo, anche se l'intervento è andato bene. La scorsa settimana, poi, la conduttrice Antonella Clerici ha ammesso che, per perdere la pancetta in vista della diretta su Raiuno, ha preso polverine proteiche per dimagrire. Risultato: è stata male e l'hanno portata all'ospedale. Ma poi s'è ripresa. E poi c'è stato il caso Morgan: il giudice di X Factor, nella lista dei big con la canzone La sera, è stato escluso da Sanremo perché ha confessato di fumare cocaina. Ma non è detto che Marco Castoldi, questo il vero nome di Morgan, non partecipi alle serate. In fondo, i discografici non hanno ancora dato la canzone «in pasto» alle radio, come a volerla preservare per un momento più radioso: sotto i riflettori dell'Ariston?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).