Amanda Lear: «Edouard è il mio amichetto»

16 febbraio 2010 
<p><strong>Amanda Lear: «Edouard è il mio amichetto»</strong></p>
PHOTO GETTY IMAGES

Ai giovani fidanzati ci aveva già abituati. E stavolta Amanda Lear, 64 anni, archiviate le storie d'amore con Manuel Casella e Samuel Peron, riparte da un collega francese, che recita con lei a teatro a Parigi nella commedia Panique au ministère. È Edouard Collin, 26 anni, fisico scolpito e una passione per le donne mature. Pochi giorni dopo la loro uscita pubblica alla première parigina di A Single Man, il primo film di Tom Ford, la musa di Dalì confessa: «Sì, stiamo insieme».

Un altro giovane fidanzato.

«Più che fidanzato, lo definirei un amichetto. Ci frequentiamo da un anno, da quando abbiamo cominciato le prove del nostro spettacolo».

Racconti, racconti.

«È un bellissimo ragazzo. Sul palco va pure in scena mezzo nudo. Diciamo che è un sex symbol».

Insomma, ha una vera passione per gli uomini più giovani.

«E ho cominciato prima di Madonna e Demi Moore…».

Ha precorso i tempi.

«Gli uomini della mia età o più vecchi proprio non mi attirano. Non mi ci vedo con un vecchietto con i capelli tinti che gioca a golf. Mi diverto di più con un giovane che ha voglia di vivere. Ma sono gusti».

E lei quanti anni si sente?

«Mi sento anche più giovane di lui. Quando stavo con Manuel Casella, a letto lui leggeva libroni importanti, io Topolino. Non riesco neppure a vestirmi da signora, sono una ribelle».

Che tipo è Edouard?

«Molto sportivo, tenerissimo, ha l'entusiasmo della giovinezza. Un giorno lo porterò a Roma a farvelo conoscere».

A proposito. È da molto che manca in Italia: quando tornerà?

«A me l'Italia manca ma non so quanto io manchi agli italiani. Comunque fino a marzo dell'anno prossimo sono a teatro a Parigi. Forse nel 2011 porterò lo spettacolo a Roma. Pensi che mi avevano chiesto di partecipare a Sanremo quest'anno ma ho rifiutato».

Perché?

«Sono tutte le sere in scena, non potevo proprio. Mi avevano pure detto: "Vieni lo stesso, ti facciamo eliminare subito, così torni a Parigi". Ma se mai andrò a Sanremo, ci andrò per gareggiare sul serio».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).