Sanremo 2010, Cristicchi pensa alla D'Addario e Travaglio

17 febbraio 2010 
<p>Sanremo 2010, Cristicchi pensa alla D'Addario e Travaglio</p>
PHOTO KIKA PRESS

Promosso ieri sera a Sanremo con la canzone Meno male, Simone Cristicchi si fa notare dietro le quinte della gara. L'ex vincitore del Festival 2007 con Tiregalerò una rosa, nel corridoio dell'Hotel Londra che divide la camera dall'ascensore, si lascia scappare un: «Con lei, dovevano farmi duettare. Con Patrizia D'Addario. Sarebbe stato strepitoso», riferendosi alla escort diventata famosa per aver passato una notte di sesso con il premier Silvio Berlusconi. Ma Cristicchi, oltre alle canzoni pensa al cesto di riccioli che ha sulla testa: «Quanto ci metto a lavare i miei capelli? Un tempo normale, giusto. Invece, è asciugarli l'agonia. Non si finisce più. No, non li avevo così cresciuti quando andavo a scuola. Mi sono accorto che erano inguaribilmente ricci e gonfi quando ho iniziato a farli crescere». E sugli amici: «Marco Travaglio mi ha scritto una mail, dopo che ho dichiarato di avergli dedicato la mia canzone. In questa mail che mi ha fatto un piacere, ma un piacere grande, mi dice che quando sarò sul palco mi guarderà. Quindi sarò certo di avere anche il suo sostegno, da casa».

Per saperne di più su Cristicchi, c'è l'intervista su Vanity Fair oggi in edicola.

Vai allo speciale Sanremo

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).