Giada Desideri: «Sì, il mio Luca Ward vincerà l'Isola dei famosi»

26 febbraio 2010 
<p>Giada Desideri: «Sì, il mio Luca Ward vincerà l'Isola dei
famosi»</p>
PHOTO KIKA PRESS

Ora che il suo compagno Luca Ward, attore e doppiatore del "gladiatore" Russel Crowe, è partito per l'Isola dei famosi,  Giada Desideri è rimasta a casa con la piccola Luna di 4 mesi e Lupo di 2 anni. Ma l'attrice, che ha interpretato Claudia Costa in Un posto al sole,  non soffre della lontananza di Luca per un motivo preciso, che rivela solo alla fine di questa intervista.

Luca è all'Isola: come fa a gestire bambini e lavoro?

«È difficile. Però cerco di farcela. In questo momento sto lavorando a un doppiaggio per Sky, qui a Roma, così ogni sera posso essere a casa dai miei figli, Lupo e Luna ».

 

Che nomi particolari…

«Lupo ci piaceva a entrambi, per Luna invece posso dire che l'ho scelto io. Luca avrebbe voluto chiamarla Ginevra. Poi si è reso conto che Lupo Luna e Luca si assomigliavano molto: tutti e tre iniziano con Lu, hanno 4 lettere, 2 vocali e 2 consonanti. Gli si sono illuminati gli occhi e tutto d'un tratto il nome Luna gli è sembrato perfetto. È diventato ancora più perfetto quando una nostra amica, appena nata Luna, ci ha detto: "Quando porterete Luna a casa Lupo potrebbe ululare".

I bambini come vivono la lontananza di papà?

«Luna ha 4 mesi ed è ancora troppo piccola per rendersene conto , ma papà manca molto a Lupo. Quando mercoledì sera lo ha visto in Tv in diretta dall'Isola e Luca ha detto "un bacio a Giada, Lupo, Luna e Pippo", Lupo è scoppiato a piangere e ha incominciato a urlare "papà, papà". Una scena straziante. Lo ha emozionato sentire "Pippo" che è il soprannome con cui Luca lo chiama. Loro due hanno un rapporto fantastico, si amano alla follia e Luca ha fatto una fatica immensa ad accettare questa proposta».

 

E lei come l'ha presa?

«Io sono molto felice per lui. Luca è una persona che ha dedicato la sua vita al lavoro, ha sempre pensato prima agli altri che a se stesso e credo che un periodo senza cellulare, senza commercialista, senza raccordo anulare gli possa solo far bene. Avrà tempo per riflettere e godersi le giornate. E poi, se devo essere sincera, spero che questo periodo senza sigarette riesca a farlo smettere di fumare. Luca fuma tanto e non è mai riuscito ad abbandonare questo viziaccio. Io ho smesso per le gravidanze e ne sono molto contenta».

 

Secondo lei, Luca, con chi legherà di più tra i suoi compagni d'avventura?

«Con tutti spero. È una persona molto buona. Certo che se qualcuno lo fa arrabbiare esplode, ma di solito ci vuole davvero tanto. Aldo Busi invece si fa malvolere, mi è sembrato che abbia già iniziato a fare il personaggio, quello che deve andare contro tutti e mi ha dato molto fastidio sapere che in un litigio non ha rispettato Sandra Milo. Ho l'impressione che Luca potrebbe far uscire l'Aldo Busi vero, quello umano, non quello per la Tv».

 

Che tipo è Luca?

«Luca rispetta tutti, lo si vede anche quando lavora, tratta tutti allo stesso modo, dal  tecnico al regista. Questa è una delle qualità che mi hanno conquistato nell'ormai lontano 2006, quando la nostra storia è iniziata. Molti nostri colleghi tendono invece a fare i divi ed è veramente insopportabile».

 

Come vi siete conosciuti?

«Sai, ci siamo sempre incrociati nei vari lavori che abbiamo fatto. Entrambi veniamo da precedenti matrimoni e Luca ha anche una figlia a cui è molto legato di 27 anni, che vive all'estero, per cui prima eravamo tutti e due occupati. Un giorno, ormai liberi dalle nostre precedenti relazioni, abbiamo avuto la fortuna di lavorare insieme in Anima nera, un film di Raffaele Virzillo e abbiamo avuto la possibilità di conoscerci meglio, e voilà, ci siamo innamorati».

 

Lei ci andrebbe all'Isola dei famosi?

«No. Non ce la farei. Una volta, mentre giravo Amigo, un film tedesco che in primavera andrà in onda in Germania e che in Italia uscirà sulle reti Rai, sono stata a Napoli per una settimana e sono stata malissimo. Ai tempi avevo solo Lupo e mi è mancato come l'aria. Mi chiedo come faccia Loredana Lecciso, mamma di tre bambini. Secondo me ha sottovalutato la situazione».

 

Chi vincerà?

«Luca ha le caratteristiche per vincere: diplomazia e generosità».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).