Mentre Corona è all'estero con Belen, in Italia è condannato a 1 anno e 8 mesi

08 marzo 2010 
<p>Mentre Corona è all'estero con Belen, in Italia è condannato a 1
anno e 8 mesi</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Il gup di Milano, Enrico Manzi, ha condannato con rito abbreviato ad un anno e otto mesi di carcere Fabrizio Corona, accusato di aver corrotto un secondino per entrare in possesso di una macchina fotografica quando era detenuto nel carcere di San Vittore per lo scandalo "Valletopoli". Corona nemmeno in carcere ha perso tempo e ha fatto un reportage sulla vita dietro le sbarre vendendolo poi a una rivista di gossip. Secondo quanto ricostruito dal pm di Milano Frank Di Maio, Corona, tra il 13 aprile e il 15 giugno 2007 si fece consegnare dalla guardia carceraria Pasquale Costanzo, una macchina fotografica usa e getta per scattare immagini della sua detenzione. Corona incassò, secondo l'accusa, circa 20 mila euro dalla vendita di quelle foto che vennero pubblicate su alcune riviste di gossip. L'agente penitenziario si fece dare 4 mila euro come prezzo della corruzione. A consegnargli la macchina fotografica fu l'avvocato Tommaso Delfino, all'epoca legale di Corona. La guardia carceraria e l'avvocato hanno patteggiato oggi una pena rispettivamente di un anno e due mesi e di un anno e sei mesi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).