Cinzia Cracchi: «La mia storia nata male con Flavio Delbono»

16 marzo 2010 
<p>Cinzia Cracchi: «La mia storia nata male con Flavio Delbono»</p>
PHOTO COURTESY OF VANITY FAIR

«Lui mi corteggiava, io non mi fidavo, ma ero debole...». La «simpatia» tra Cinzia Cracchi e Flavio Delbono inizia così, nel 2001, al Comune di Bologna. Divampa, trasloca alla Regione, uccide un matrimonio, finisce. Anzi, no: due mesi fa, le code di questa love story travolgono lui, il nuovo sindaco di Bologna, pupillo di Romano Prodi, e lo costringono a dimettersi. La «donna dello scandalo» non aveva mai raccontato tutta la sua verità. Adesso si è decisa.

 

L'intervista esclusiva è su Vanity Fair in edicola dal 17 marzo.

Per la Limousine, che vedete in foto, si ringrazia la sede di Rimini di Excellence Italian Ground Transportation  S. r. l.  www.eigt.it

Crediti Cinzia Cracchi  - Photo Luca Babini; Stylist: Ildo Damiano

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).