Luca Ward: «Faccio causa all'Isola dei famosi»

23 marzo 2010 
<p>Luca Ward: «Faccio causa all'Isola dei famosi»</p>
PHOTO KIKA PRESS

L'attore doppiatore, Luca Ward, si è ritirato dall'Isola dei famosi 7 per i dolori dovuti al lancio dall'elicottero da 10 metri d'altezza nell'acqua profonda un metro. Dopo gli accertamenti il responso: frattura dell'osso sacro e doppia frattura alla prima vertebra lombare e quella più seria all'undicesima dorsale. Un mese e mezzo di riposo e riabilitazione. E ora pensa di  fare causa alla produzione.«Ho rischiato di rimanere paralizzato a causa del tuffo dall'elicottero nella prima puntata dell'Isola. È stato un incidente, ma dovuto alla leggerezza di chi ha organizzato l'operazione: non è stata considerata la bassa marea. Sono molto arrabbiato. Queste cose si organizzano con esperti di sicurezza in mare». Queste sono le parole dell'attore Luca Ward che racconta la verità sull'incidente che l'ha costretto a ritirarsi dal reality. « Non riesco a vestirmi da solo, ne' prendere in braccio i miei figli. Non posso guidare, ne' stare seduto in posizione eretta. Simona Ventura non mi ha chiamato e non ho ricevuto telefonate dalla Magnolia. Anzi, all'inizio pensavano che stessi recitando…» L'attore è molto arrabbiato con la produzione che sembra lo abbiano cancellato dal programma, «non una parola, non una frase. Nonostante le mail e le telefonate che stanno arrivando in Rai per conoscere le mie reali condizioni di salute. Nessuno della produzione mi ha chiamato per chiedermi come sto. Questo silenzio da parte della Magnolia mi sorprende e mi spaventa». E annuncia l'intenzione di passare a vie legali, su consiglio del suo avvocato, e di valutare la strada più opportuna per tutelarsi. Ma la casa di produzione, Magnolia, assicura di aver prestato tutte le cure e le attenzioni necessarie.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).