Gabriele Moratti e Irvine a processo per la rissa in discoteca

19 aprile 2010 
<p>Gabriele Moratti e Irvine a processo per la rissa in
discoteca</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Finiscono a giudizio Gabriele Moratti, figlio del sindaco di Milano, e Eddie Irvine per la rissa nel privé della discoteca Hollywood dello scorso dicembre. Il prossimo 2 febbraio, davanti alla decima sezione penale del tribunale di Milano, comincia infatti il processo per la notte brava sfociata in violenza. Moratti junior è accusato di lesioni gravi e minacce aggravate, mentre all'ex pilota 44enne il pm Giulio Benedetti contesta lesioni gravi.

Secondo la ricostruzione di Irvine, Moratti lo avrebbe colpito con pugni in testa, causandogli la rottura del timpano. Il motivo? Il pilota ipotizza che a scatenare l'ira del figlio del sindaco sia stata la gelosia nei confronti della ex che aveva cominciato a frequentare. Gabriele Moratti sostiene invece che a colpire per primo sarebbe stato l'ex pilota, che gli avrebbe tirato in faccia un bicchiere. Prima di arrivare a processo, i due imputati hanno comunque parecchi mesi di tempo per decidere se intraprendere la strada della conciliazione stragiudiziale.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).