Asia contro Morgan, processo sospeso

29 aprile 2010 
<p>Asia contro Morgan, processo sospeso</p>
PHOTO KIKA PRESS

Si allungano i tempi della battaglia legale che Asia Argento, 34 anni, ha mosso contro Morgan, 37, suo ex compagno e padre della figlia Anna Lou, 8, per togliergli la potestà genitoriale.

Oggi, al Tribunale dei Minori di Roma i legali di Morgan hanno chiesto e ottenuto la ricusazione del giudice e la sospensione del processo.

Motivo: il magistrato chiamato a decidere se Marco Castoldi (in arte Morgan) davvero trascura la bambina al punto di essere interdetto dalla sua potestà genitoriale, potrebbe non essere obiettivo, e avere «un'idea precostituita poiché era lo stesso che aveva disposto l'affidamento della piccola Anna Lou». La bambina, oggi, è affidata esclusivamente alla madre.

Il Tribunale ha accolto la tesi e ha nominato un nuovo giudice, costringendo così l'attrice a presentare una nuova istanza per fissare la prossima udienza.
A questo punto, Asia potrà decidere se depositare o meno una nuova richiesta. O scegliere un profilo meno drastico, e accordarsi con Morgan per una soluzione pacifica della vicenda.

A sentire i legali della Argento, non c'è da sperarci. «I giudici sono tutti uguali», ha detto l'avvocato Carlo Tomassy. «Presenteremo subito una nuova istanza».

Asia, volendo togliere a Morgan la potestà genitoriale, vuole cioè privarlo di ogni potere di gestione sulla figlia. Significa che se ripresenterà l'istanza e in una nuova udienza il giudice le darà ragione, Marco Castoldi non avrà più voce in capitolo sulle scelte quotidiane che riguarderanno Anna Lou, né nella sua istruzione, né sulla sua educazione o sulla salute.

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
mariar. 79 mesi fa

trovo l' atteggiamento di Argento proprio ridicolo! non pensa gli effetti collaterali per la bambina? cosa dira crescendo? situazione pietosa!

stanca 79 mesi fa

beh se perdiamo tempo a parlare dei problemi di Asia e Morgan, vuol dire che non abbiamo proprio un ca..o da fare di meglio nella vita. Ma dal momento che mi sono soffermata su quello che avete scritto, dopo aver letto l'intervista, ed essendo abbonata a Vanity Fair, e trovo che non sia giusto, sulla pelle dei figli fare queste guerre, soparttutto quando si ha un passato non proprio da suora di clausura, ed avendo anche lei fatto uso abbondantemente di sostanze chiamiamole "illegali", è vero la maternità riesce a volte a far matuare le persone, ma fino a quando ci saranno "donne" che buttano i propri figli fuori dalla finestra, per nascondere al marito un tradimento, beh credetemi, non è la pillola magica diventare madri, se sei marcio lo resterai per sempre. per cui evitiamo di fare commenti su due personaggi che non ci sono nemmeno parenti, e guardiamo in casa nostra, sicuramente qualche osso c'è.... lavoriamo su quello e che i signori ARGENTO decidano che cosa fare della loro vita

holly 79 mesi fa

ma che commenti fate?!?!? Io faccio un figlio con un uomo, ma poi cresco, cambio, divento mamma e assumo le mie responsabilità in merito. Mi aspetto che anche il padre faccia lo stesso e se non lo fa è lui nel torto, non io. Che poi io sia una donna qualunque non mi rende diversa da un personaggio famoso. Di tutto non capisco: 1)per quale motivo togliere la patria potestà a Morgan dovrebbe agevolare Asia nella sua carriera? 2)per quale motivo privare una figlia del "padre con tutti i difetti del mondo" dovrebbe essere un male? se il figio fosse tuo, cara/o "percarità", saresti contento a sapere che l'altro genitore sta con la tua bambina quando è sotto l'effetto di stupefacenti? 3) nemmeno a me sta simpaticissima Asia Argento e trovo che il look da zitella sia piuttosto ridicolo, ma questo che c'entra? Avrebbe dovuto andarci con l'abito da sera, in Tribunale?

percarità 80 mesi fa

dire che la Argento con il suo tentativo di sembrare la mamma dell'anno..è ridicola...sarebbe un eufemismo. ci manca solo che si vesta di lunghi veli bianchi,richiamando la castità,come voto al Signore nostro Gesù Cristo..e siamo apposto. diciamo che togliere la potestà genitoriale a Morgan potrebbe voler dire...trasferimento immediato negli Stati Uniti..con a seguito tutta la nuova allegra famigliola..molto comodo per lei e la sua carriera. io non sto dalla parte di nessuno dei due,anche perchè non conosco bene la vicenda..però..senza alcun dubbio..sto dalla parte della povera creatura. e poi..privare un padre di una figlia..e la figlia di un padre,se pure con tutti i difetti del mondo...bah..

maancheno 80 mesi fa

Innanzi tutto, Asia Argento sembra un'istitutrice britannica: va bene volersi dare una ripulita, ma da qui a sembrare sua zia... Secondo: quando c'ha fatto una figlia sapeva che tipo di vita aveva Morgan, quindi credo che la droga sia solo un modo per avere maggiori opportunità davanti al giudice Terzo: lo dicesse che sta facendo tutto questo perchè il padre della bambina non passa gli alimenti, no per paura del brutto esempio Quarto: sentiamo tutti la mancanza nel cinema internazionale di un 'interprete così espressiva come Asia Argento. Non sono dalla parte di Morgan, ma sparare sulla croce rossa è uno sport che non fa per me.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).