Asia Argento: «Caro Morgan, ora bisogna crescere»

05 maggio 2010 
<p>Asia Argento: «Caro Morgan, ora bisogna crescere»</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Anni fa, Asia Argento ha seguito un percorso, superato un trauma, preparato la sua vita a una nuova serenità. Adesso, dice, tocca a Morgan: guarire se stesso per guarire il rapporto con gli altri. E quella della mamma, precisa, non è una parte.

Non era Asia Argento quella delle dichiarazioni shock? Anche se la risposta lei l'ha data un anno fa proprio a Vanity Fair, quando ha confessato che la ragazza trasgressiva di un tempo era «solo un personaggio» che si era inventata all'inizio della carriera per reggere alla pressione di essere osservata e giudicata.

«Quel personaggio mi torna addosso come un boomerang. È doloroso che le persone non riescano a distinguere tra il personaggio e la persona. Eppure vediamo ogni giorno come dietro i personaggi pubblici ci siano, nel bene e nel male, persone. Dicono: hai fatto il film con il cane (in Go Go Tales di Abel Ferrara baciava un rottweiler, ndr). Ma un film non è la vita. Chi si sveglia alle 7 per portare Anna Lou a scuola? Chi si accorge che ha la febbre dagli occhi lucidi? Chi compra i vestiti quando diventano piccoli? Non mi importa se pensano che io faccia la recita da mammina, o si stupiscono perché vado in tribunale con il foulard. Ho quasi 35 anni, a un certo punto si cresce».

LA PRIMA PARTE DELL'INTERVISTA AD ASIA ARGENTO DI VANITY FAIR: «NON VOGLIO CANCELLARE MORGAN DALA VITA DI MIA FIGLIA

Le altre interviste sul numero di Vanity Fair in edicola

L'intervista completa su Vanity Fair n.18/2010 in edicola da mercoledì 5 maggio

Asia contro Morgan:processo sospero

Asia contro Morgan: «Via la patria potestà»


Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Alice 79 mesi fa

Concordo in pieno con anonimo... e poi facile dire "mi nascondevo dietro un personaggio"... quando lo facevi? Ieri o oggi? Secondo me questa donna non ha mai smesso di recitare. Tutti nella vita affrontiamo situazioni difficili, dure, ma non tutti ci mettiamo a fare i trasgressivi, per poi redimerci sulla trentina, o quando più fa comodo. Asia risulta poco coerente e costruita. E riconferma di essere una donna di pessimo gusto in fatto di abbigliamento (il look alla gelmini le sta malissimo). Se davvero le interessasse il bene della figlia non avrebbe dato in pasto ai media questa storia, avrebbe cercato di risolvere la situazione facendo meno baccano.

anonimo 79 mesi fa

Non mi pare che lei sia maturata. L'abito non fa il monaco. Toccare la potestà del padre, é eccessivo e dannoso per la figlia. Posso capire una preoccupazione ma ha appena avuto l'affido esclusivo un mese fa, dice che lui vede poco la figlia allora dov'é il pericolo? dici che vuoi che lui si interessi di più ma fai una richiesta di decadenza potestà per privare tua figlia della figura paterna e magari sostituirlo col maritino di turno, non mi pare sia giusto. Ma molto furbo. Dici che sei riservata e poi fai fare queste figure a tua figlia ed al padre sui giornali.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).