Carla Fracci attacca Alemanno: «Vergogna distruggi l'Opera»

19 maggio 2010 
<p>Carla Fracci attacca Alemanno: «Vergogna distruggi l'Opera»</p>

«Vergogna, vergogna!». Anche l'étoile Carla Fracci può perdere le staffe. L'attacco è tutto per il sindaco di Roma Gianni Alemanno, che aveva appena concluso il suo intervento al teatro dell'Opera di Roma dove si erano radunati centinaia di lavoratori dello spettacolo per protestare contro il decreto sulle Fondazioni liriche recentemente approvato dal Governo. E la danzatrice, che di recente ha visto non rinnovato il suo contratto di direzione del corpo di ballo del teatro romano, si è scagliata contro il primo cittadino di Roma, additandolo e urlando.

A meno di un metro dal sindaco, rossa in volto, l'étoile ha anche toccato con le mani la gamba di Alemanno e bacchettando ripetutamente l'indice sul suo viso ha detto: «È colpa tua». Per Alemanno, la Fracci si lamentava perché «non gli ho dato un appuntamento. Glielo concederò, ma il problema di fondo è che lei vorrebbe rinnovare un contratto che dura ormai da troppi anni, e per il Teatro dell'Opera di Roma è giusto voltare pagina». E ha continuato: «Con tutto il rispetto per il suo valore artistico mi dispiace ma il rapporto con la Fracci è ormai superato e dobbiamo dare spazio ai giovani e ad altre offerte artistiche». «Non è una questione personale - ha precisato la Fracci -. Per due anni gli ho chiesto un incontro che non mi ha concesso, in cui volevo parlargli non certo del suo futuro ma di quello del teatro».

 

LEGGI LE ALTRE NEWS

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).