La dottoressa del premier: «Io, Silvio e il fango su di me»

31 maggio 2010 
<p>La dottoressa del premier: «Io, Silvio e il fango su di me»</p>

Perché tante donne apprezzano Silvio Berlusconi, nonostante le battute sessiste, il suo insistere sull'aspetto estetico, il mito dell'harem? Vanity Fair ha girato la domanda a una sua creatura politica, Licia Ronzulli, 34 anni, europarlamentare, manager della Sanità e, prima, strumentista di sala operatoria.

Quando scoppiò il caso delle escort e delle feste con giovani donne, una di queste, Barbara Montereale, la indicò come colei che gestiva il traffico delle invitate a Villa Certosa.

Come ha conosciuto Berlusconi?
«Era il 2004, ero a Roma con Renato, allora eravamo fidanzati, alla festa per il decennale di Forza Italia. Io lavoravo con la onlus Progetto Sorriso nel Mondo, che cura le deformità cranio-facciali nei bambini. Con loro sono andata sei volte in Bangladesh. Ci servivano finanziamenti, avevo il presidente a pochi metri, l'ho avvicinato, ho cominciato a parlargli della onlus e lui mi ha ascoltato, ha voluto saperne di più. Da lì è iniziata la nostra conoscenza. L'aveva colpito la mia energia. Tra noi si è instaurato un rapporto familiare, io e mio marito pranziamo spesso con lui e Berlusconi è stato testimone alle nostre nozze. Lo considero un secondo padre. Mi ha dato tanti consigli: essere meno impulsiva, meno drastica. Mi sgrida pure».

Lei è di casa a Villa Certosa.
«Sono stata molte volte ospite a Villa Certosa, sola e con mio marito, conosco anche la villa di Antigua. Ospitare gente è un reato? Piuttosto trovo una violenza che un fotografo invada la privacy di una persona. Ho anche fatto causa per diffamazione per quello che è stato scritto su di me».

Veronica e il divorzio da Berlusconi.
«Veronica è una donna intelligente e un'ottima madre, ma io non avrei messo in piazza le mie vicende private. Un matrimonio chiuso non è una tragedia, c'è di peggio nella vita».

L'intervista completa su Vanity Fair n.22/2010 in edicola da mercoledì 2 giugno

LEGGI LE ALTRE NEWS

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Brava, Licia! Un'ottima intervista, equilibrata e sincera. Mi spiace solo di leggerla con tre mesi di ritardo. Un caro saluto!

Marco Federico 79 mesi fa

Ho avuto il piacere di incontrare l' On. Licia Ronzulli, in occasione del dibattito sul tema: associazionismo e volontariato tenutosi il 13 marzo 2010 presso lo spazio Oberdan. In questa circostanza ho percepito la straordinaria vitalità di questa giovane donna, la quale vanta nel Suo curriculum- non solo professionale ma di vita, già numerose esperienze di volontariato. Sta dimostrando concretamente il suo impegno e, non a caso, il Consiglio dell' Unione Europea, la designata recentemente come Parlamentare che meglio rappresentanta l' eccellenza femminile. In prospettiva dell'anno 2011, proclamato dal Consiglio dell'Unione Europea come l'anno del volontariato, auguriamole di riuscire ad ottenere sempre più partecipazione e supporto logistico non soltanto da parte delle associazioni, ma anche dalle Istituzioni Nazionali ed Europee. In bocca al lupo Licia. Marco Federico

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).