Il gioielliere Repossi: «L'anello che ho disegnato per Alberto di Monaco»

24 giugno 2010 
<p>Il gioielliere Repossi: «L'anello che ho disegnato per Alberto
di Monaco»</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Ieri Alberto di Monaco ha infilato l'anello di fidanzamento al dito di Charlene Wittstock. Oggi si sa che quel prezioso ha una firma. «Ho appena ricevuto il permesso da Palazzo Grimaldi per poterne parlare», dice Alberto Repossi, titolare della maison che ha elaborato il gioiello.

Ripercorriamo. Un giorno il Principe di Monaco…

«…Mi telefona per un appuntamento. Ci vediamo a Place Vendome a Parigi. Mi dice che vuole un anello per la fidanzata, che sia un messaggio d'amore».

E lei comincia a disegnarlo.

«Un diamante a goccia centrale».

Prezzo?

«La domanda è da un milione di euro. Non risponderò mai».

Principe Alberto felice dell'anello?

«Sì».

Lei prepara anelli per molte case reali.

«Ho lavorato anche per Caroline di Hannover e molte altre teste coronate. Specie in Medioriente. Non solo anelli per fortuna».

 

LEGGI CHE COSA DICE ALBERTO DI MONACO SULLA DATA DELLA NOZZE

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).