Belén Rodriguez: «Mai sniffato nei bagni»

29 luglio 2010 
<p>Belén Rodriguez: «Mai sniffato nei bagni»</p>
PHOTO KIKA PRESS

«Mai sniffato nei bagni». A dirlo è un'arrabbiata Belén Rodriguez, 25 anni. «Mi stanno rovinando perché sono famosa». L'ex fidanzata di Fabrizio Corona si sfoga con il Corriere della Sera. La Rodriguez si sente ingiustamente messa al centro della bufera che ha coinvolto due discoteche di Milano, l'Hollywood e The Club, soggetti di un'inchiesta sullo spaccio di droga. «Io non sono mai stata indagata e meno che meno beccata a fare uso di sostanze in bagno», ha detto l'ex naufraga dell'Isola dei famosi.

Intanto il sindaco di San Remo fa marcia indietro rispetto le dichiarazioni di ieri che volevano Belen fuori dal palco del Festival di Sanremo: «Se fa uso di droga, deve essere fuori da questa manifestazione», aveva detto il primo cittadino Maurizio Zoccarato. Che oggi, durante la presentazione di "Area Sanremo 2010″, ha detto che  la situazione della showgirl è diversa dalle passate vicende che ai tempi di Sanremo 2010 avevano portato all'esclusione dalla gara di Morgan: il cantante aveva detto di fare uso di droghe.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
bibi 76 mesi fa

ma chi è questa belen che non sa fare altro che mostrare il lato b e le tette?vergognatevi a parlare solo di lei e di quel....non dico la parola corona!!!!!!via da sanremo come hanno fatto con morgan si è drogata anche lei

Sweet85 77 mesi fa

certo ora fa marcia indietro perché è Belen....ma che vuol dire una cosa ho vale per tutti oppure per nessuno!!!!!e poi mica c'è solo lei....se c'è lei non guarderò Sanremo.....

Aldamar 77 mesi fa

In bagno no, dai. Dove ti appoggi? Sul contenitore degli assorbenti? Sul portascovolino? Anch'io non ho mai fatto zozzerie. "Nei bagni". Ci tengo a dirlo, casomai il sindaco di Sanremo voglia farmi condurre il Festival, sull'onda dell'indignazione di toilettopoli.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).