Anna Tatangelo: «Elio, mi spiace: non ti conosco»

31 agosto 2010 
PHOTO KIKA PRESS

SFOGLIA LA GALLERY: ANNA TATANGELO IN DIECI FOTO

Anna Tatangelo, 23 anni, dal 7 settembre sarà uno dei quattro giudici di X Factor. Per lei, che si occuperà delle cantanti dai 16 ai 24 anni, si tratta della prima grande occasione in Tv. Dalle pagine di Vanity Fair, in edicola dal 1 settembre,  risponde alla polemica in atto con Elio, uno dei 4 giudici di X Factor. Il 19 agosto, sul Corriere della Sera,  Anna ha sostenuto che con Elio andava tutto bene. Ma poi lui, a Vanity Fair due settimane fa ha dichiarato di non sopportare il suo modo di valutare i cantanti, che non è interessato a lei e alla sua musica, che la ritiene superficiale.

«Ci sono rimasta male. Mara Maionchi, almeno, mi ha detto che inizialmente aveva avuto pregiudizi nei miei confronti, ma che poi, conoscendomi, aveva cambiato idea. Lui, invece, niente. E certi commenti, tipo che non comprerà mai un mio disco, poteva risparmiarseli. Io non vado in giro dicendo che non conosco le sue canzoni». Neppure una ne conosce? «Solo La terra dei cachi, e nemmeno tutta. Elio sarà anche bravo e simpatico, ma non conosco il suo percorso artistico: ha più del doppio dei miei anni. E poi, se io con le mie valutazioni gli ho fatto rizzare i capelli, lui a me ha fatto rizzare le sopracciglia: non è vero che sono contraria al falsetto, valuto a seconda dei casi. Finora credo di essere stata il giudice che più si è espresso tecnicamente sulle doti vocali dei partecipanti. Semmai è Elio che ha pregiudizi e quando esamina ha un approccio sbagliato. Ha bocciato bravi cantanti solo perché non avevano rispettato l'arrangiamento originale. E l'interpretazione dove la mettiamo? E il cuore?». Mai comprato un disco di qualche talent di X Factor? O di Amici? «Nemmeno uno. Se devo comprare cd, scelgo altri artisti. Mi piacciono però Marco Mengoni, Marco Carta, Alessandra Amoroso». Non si sente in imbarazzo, alla sua età e con la sua carriera, a fare il giudice? «No. Ho l'età e l'esperienza giuste. Ognuno è lì per un motivo: il mio è che sono il giudice più vicino ai giovani». Perché tanti pregiudizi su di lei? «Non saprei. La storia con Gigi è pubblica e consolidata, abbiamo un figlio e non credo di essere l'unica cantante a truccarsi un po'».

L'intervista completa sul numero 35/2010 di Vanity Fair, in edicola il 1° settembre.

SFOGLIA LA GALLERY: ANNA TATANGELO IN DIECI FOTO

> Elio: «Salvate l'artista Morgan»

> Enrico Ruggeri, da punkettaro a giudice di X Factor: «Non sarò un giudice buonista»

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
anadroig 76 mesi fa

ma se non conosce elio perchè ha il doppio dei suoi anni, vuol dire che battiato, battisti e compagnia bella la signora non sa nemmeno chi siano. un'artista dovrebbe conoscere tutta la musica? non le piace , ma almeno che non dica che non lo conosce perchè è vecchio, che il suo compagno non è proprio nel fiore della giovinezza

Noncisiamo 76 mesi fa

purtroppo la ragazza rappresenta tutto quello che c'e' di peggio nel mondo musicale: e' superficiale, ha un talento posticcio e tanta tanta presunzione... e non diciamo idiozie: non c'e' bisogno di essere giovani per valutare artisti giovani!

elisa2000 76 mesi fa

beh, adesso XFactor è sempre più simile ad AMICI... è inutile, RAI e Mediaset devono fare sempre gli stessi programmi, se non si copiano non sono felici (vedi il talent con i bambini, da una parte la Clerici dall'altra Gerry Scotti ma il format è identico...)

maancheno 76 mesi fa

Giorgio, caro, ti cito una battuta del film "compagni di scuola" di Verdone " ma che vorresti convince che la m***a è bona?"

Giorgio 76 mesi fa

La chiusura mentale di Elio e di molti altri, anche persone che scrivono qui, fa rabbrividire. Possibile che un tipo di musica popolare, per quanto possa non piacervi, sia da considerare uno schifo? I primi a sbagliare sono quelli come Elio, privi di un minimo di intelligenza utile a capire che esistono tanti mondi e sfaccettature nel mondo della musica e in generale. Chi si sente "il giusto" e "il bravo" farebbe meglio a prendersi meno sul serio...I commenti fatti sulla Tatangelo, ma anche su artisti come Allevi sono veramenti ridicoli!

chiara 76 mesi fa

MA TRA TUTTI I GIOVANI ARTISTI CHE POTEVANO TROVARE PROPRIO LEI???? AH BEH FORSE QUANDO LA PRODUZIONE HA DECISO IL NUOVO GIUDICE, LA PECULIARITA' DOVEVA ESSERE QUELLA DI ESSERE UN CANTANTE ( ? ) NON PREPARATO! FORSE PERCHE' VOLEVANO EVITARE ALTRI GUAI ( SE COSI' LI POSSIAMO CHIAMARE ) COME CON MORGAN, PERO' DEL RESTO SI SA, UN ARTISTA VERO, PREPARATO, INTELLIGENTE, NON OMOLOGATO , FUORI DAL CORO A VOLTE DA' FASTIDIO! MEGLIO L'IPOCRISIA E LA FACCIA PATTINATA! RIGUARDO AL TRUCCO, MORGAN PURE IN QUELLO E' PIU' BRAVO DI ANNA! NO MORGAN, NO X-FACTOR!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).