Ruby sul trono in discoteca: le coetanee la insultano

14 novembre 2010 
<p>Ruby sul trono in discoteca: le coetanee la insultano</p>
PHOTO AP/LAPRESSE

GUARDA LE FOTO DI RUBY AL KARMA DI MILANO

Nuova uscita pubblica, dopo quella di giovedì a  Genova, per Ruby, questa volta però meno fortunata. La ragazza marocchina da poco diciottenne, che sostiene di aver partecipato a una festa ad Arcore dal premier Berlusconi, nella notte tra ieri e oggi, domenica, è stata ospite della discoteca Karma, alla periferia di Milano. E' rimasta nel locale per circa un'ora, con tanto di foto sul trono, ma ha dovuto affrontare anche la contestazione e gli insulti di alcune coetanee.

Tubino nero, scarpe leopardate, bracciali d'oro ai polsi, «Ruby Rubacuori» lei aveva solo accennato qualche passo di danza sul palco, mandando baci e bevendo champagne. Proprio quando si è seduta su una specie di trono, circondata da numerosi bodyguard, un gruppo di ragazze (l'età media era intorno ai 20 anni) l'ha insultata pesantemente. Cori volgari anche da parte dei maschi presenti.

- GUARDA LE FOTO DI RUBY AL KARMA DI MILANO

- GUARDA LA GALLERY DELLA PRIMA USCITA PUBBLICA DOPO LO SCANDALO DI RUBY

- IL CASO RUBY SPIEGATO DA GIORGIO DELL'ART: DALL'ARRESTO DELLA RAGAZZA ALLA BATTUTA DI BERLUSCONI SUI GAY

- FABRIZIO CORONA: «CI SONO DELLE FOTO DELLE FESTE DI ARCORE»

- BELEN: RUBY? «UN SUCCESSO CHE DURA CINQUE MINUTI»

- GUARDA IL VIDEO: IL BUNGA BUNGA DI ELIO

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Luisa 74 mesi fa

sono dell'avviso che se la gente non prestasse attenzione a persone come queste, e ce ne sono tante, non avrebbero molta audiece nè successo, ma questo è il paese dei reality.....e chi se frega se tutto il resto va a rotoli....

jupiter 74 mesi fa

ecco obbiettivo raggiunto!!!!!..... il problema e che l italia è un paese di sfruttatori!!! x dirlo in maniera elegante.

cris64 74 mesi fa

Sono seriamente preoccupata per il futuro dei miei figli adolescenti, che pur cercando di dargli regole e valori morali sono continuamente bombardati da questo tipi di esempi. Spengo la tv per non ascoltare continui aggiornamenti sul caso della povera SARA e loro vanno su facebook e la prima cosa che leggono è che forse lo zio le ha usato violenza dopo la morte. E' agghiacciante! Come possono dei genitori moderni e al passo coi tempi difendersi da questi attacchi?In che società si troveranno fra dieci anni se già adesso un povero ragazzo è stato massacrato di botte tanto da morirne,per aver inavvertitamente investito un cagnolino non portato al guizaglio?Vi prego fate e facciamo qualcosa tutti, prima che sia troppo tardi.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).