Silvia Toffanin: «Perché ho un figlio e non un marito»

14 settembre 2010 

 

SFOGLIA L'ALBUM SEGRETO DI SILVIA TOFFANIN

GUARDA LA FOTOSTORIA DI SILVIA TOFFANIN

Da dieci anni è fidanzata con Piersilvio Berlusconi, il suo primo vero amore, e con lui ha saputo costruire e proteggere un rapporto che non ha bisogno di un foglio di carta per continuare: Silvia Toffanin si racconta a Vanity Fair, che le dedica la copertina in edicola dal 15 settembre. E, come promesso sul giornale, ecco anche il video del backstage del servizio fotografico (qui sotto).

 

Una sera arriva a casa e il suo compagno nonché datore di lavoro - Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset - le chiede di smettere di condurre programmi Tv e di stare a casa a crescere i figli. Come reagisce? Dice sì e molla Verissimo? «Già non mi piace l'idea dell'imposizione. E comunque non lo accetterei mai. Rispetto le donne che lavorano a casa, spesso felici di farlo, ma io sarei frustrata. E questo malessere poi lo trasmetterei a mio figlio e al mio compagno. Andrebbe contro la mia natura indipendente».

Il 10 giugno di quest'anno è diventata mamma. Quando avete deciso di avere un figlio?
«L'arrivo di Lorenzo Mattia non l'abbiamo programmato. Come sempre, abbiamo lasciato che il destino facesse il suo corso».

Pier Silvio ha assistito?
«Sì, mi teneva la mano. Ha tagliato il cordone ombelicale. E poi, vestito come George Clooney in E.R., ha fatto il primo bagnetto a Lorenzo Mattia».

Nonno Silvio che cosa ha detto del bambino?
«Stupendo. Caspita, quanti capelli».

La prima volta che siete tornati a casa in tre, com'è andata?
«Ho pianto di gioia».

E adesso si sposerà?
«Questo figlio corona la nostra unione più di qualsiasi foglio di carta. Non sento il bisogno di una cerimonia per sentirmi più amata. Forse il matrimonio mi spaventa perché non vorrei mai che la persona che mi sta al fianco ogni giorno fosse lì solo perché deve, ma non lo vuole. Vorrei che mi scegliesse sempre, come io scelgo lui».

L'intervista completa è su Vanity Fair n. 37 in edicola dal 15 settembre

SFOGLIA L'ALBUM SEGRETO DI SILVIA TOFFANIN

GUARDA LA FOTOSTORIA DI SILVIA TOFFANIN

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
SVAMP 50 mesi fa

nonno silvio è geloso dei capelli del bambino perchè sicuramente lui ce ne ha di meno e ulteriormente finti CRIBBIO!!!

elfa85 50 mesi fa

dai non è invidia..è solo che effettivamente avendo un pò di spirito critico sentir parlare d'indipendenza da una che è sposata col suo datore di lavoro, se di lavoro si può parlare, fa un pò ridere.poi lei non mi fa nè caldo nè freddo, non mi sta neppure antipatica però liquidare tutto con la parola invidia ogni volta che si critica una persona famosa è stupido e superficiale.x quanto mi riguarda l'invidia (e non invidia in senso cattivo ma ammirazione)ce l'ho nei confronti di altre donne che hanno avuto successo nel loro campo/mestiere

lu 50 mesi fa

ma sta rivista è diventata un clone di CHI???????

Alina 50 mesi fa

Ammazza che acide che siete....... avete proprio delle vite infelici. Prendete l'intervista per quello che è..... non è che lei sia il mio personaggio di riferimento, ma cacchio, cosa deve dire, che i mestieri li fa lei? Che stira lei? Nel suo ambiente è più facile conoscere Piersilvio piuttosto che l'imbianchino.... mamma mia che invidia che avete...

Chiara 50 mesi fa

ragazze... ma che invidia nei vostri commenti!!!

Sil 50 mesi fa

Ottima idea quella di pubblicare online estratti dell'intervista. Così in pochi secondi posso rendermi ulteriormente conto di quanto si sia abbassata la qualità di questa rivista e decidere di NON acquistarla.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).