Toffanin: «Tornassi indietro mi terrei la camicia più abbottonata»

15 settembre 2010 

 

GUARDA LA GALLERY DELL'ALBUM SEGRETO DI SILVIA TOFFANIN

Su Internet circola qualche foto sexy dei suoi tempi da modella. Pentita degli errori di gioventù?
«Ho lavorato molto con i marchi di lingerie, ho fatto tanti servizi beauty, soprattutto all'estero, e magari un po' nuda. Allora non ho avuto problemi a posare, ma ammetto che certi scatti in topless oggi mi infastidiscono. Tornassi indietro mi terrei la camicia più abbottonata».

Nell'intervista di copertina di Vanity Fair in edicola (sotto il video), Silvia Toffanin racconta la sua maternità e la nascita del piccolo Lorenzo Mattia, ma anche, con franchezza, l'inizio della sua carriera che l'ha portata ai successi di Verissimo.

«Viaggiavo molto, ma mi sentivo anche molto sola. Era tutto talmente nuovo per una ragazza di campagna come me che a Parigi sono salita in metrò e scesa a ogni fermata per vedere che cosa ci fosse fuori. mangiavo soo baguette».

La prima tappa qual è stata?
«Roma, un monolocale in zona Trastevere con un'amica, per fare le modelle in un'agenzia. Mi ero fatta spedire il motorino da papà. Nei weekend facevo la cassiera in una discoteca e in un bar. E il sabato pomeriggio ramazzavo per un'impresa di pulizie. Insomma, mi davo da fare, e sono fiera di non aver mollato».

LEGGI IL RESTO DELL'INTERVISTA A SILVIA TOFFANIN

GUARDA LA GALLERY DELLA COPERTINA DI VANITY FAIR

GUARDA LO SPECIALE DEDICATO A ILARY BLASI, L'AMICA DEL CUORE DI SILVIA

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
pasticcino86 75 mesi fa

Sono una coppia stupenda, entrambi bellissimi e raffinati! Lei è a dir poco meravigliosa e molto professionale, merita il successo che ha!

nadia87 75 mesi fa

con tutti questi sacrifici, che fortuna aver incontrato PierSilvio....

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).