Toffanin: «Pier Silvio ha tagliato il cordone ombelicale di nostro figlio»

16 settembre 2010 
<p>Toffanin: «Pier Silvio ha tagliato il cordone ombelicale di
nostro figlio»</p>
PHOTO MARK LIDDELL - COURTESY OF VANITY FAIR

Pier Silvio ha tagliato il cordone ombelicale. E poi, vestito come George Clooney in E.R., ha fatto il primo bagnetto a Lorenzo Mattia. Vedere mio figlio che usciva dalla pancia è stato il momento più bello della mia vita».

Com'è stato il parto?
«Cesareo, perché avevo paura di quello naturale. Mi sono consultata con il medico e mi ha detto che, vista la situazione era più sicuro per il bambino e per la mamma scegliere questa soluzione».

Silvia Toffanin, 30 anni, conduttrice di Verissimo (la nuova stagione riparte il 18 settembre ore 15,30), da 10 anni è la fidanzata di Pier Silvio Berlusconi, vicepresidente di Mediaset. Nell'intervista esclusiva per la copertina di Vanity Fair in edicola, Silvia racconta le tappe della sua carriera e della vita dall'adolescenza, e le fasi più intime del suo parto.

GUARDA L'ALBUM SEGRETO DI SILVIA TOFFANIN

Come ha dato la notizia della gravidanza a Pier Silvio?
«Dovevamo partire per il weekend del mio compleanno (26 ottobre scorso) l'alba, mi sentivo strana. Il giorno prima, mentre registravo Verissimo, avevo avuto un giramento di testa. Ho usato un test di gravidanza che avevo in casa: è diventato subito viola. Pier Silvio dormiva, non l'ho svegliato, e quella mattina non gli ho detto nulla. Sono andata a fare gli esami per avere la conferma. Mentre eravamo in viaggio per Cap Ferrat ho tenuto il segreto, ho aspettano di essere in un posto nostro, dove andiamo sempre a guardare il mare, e gli ho dato la notizia».

LEGGI L'INTERVISTA COMPLETA A SILVIA TOFFANIN

GUARDA IL VIDEO DEL BACK STAGE DELLA COVER DI VANIRTY FAIR

SFOGLIA LA GALLERY FOTOGRAFICA DI SILVIA TOFFANIN

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).