Le strade di Milano si accendono per l'Unicef

di Staff Viaggi 

Il 15 giugno a Milano si corre per solidarietà e la città sarà illuminata dal fiume di luci della Energizer Nightrun For UNICEF


Energizer
Nightrun For UNICEF

Il prossimo 15 giugno, Milano sarà illuminata, per il secondo anno consecutivo, dal fiume di luci della corsa notturna ideata da Energizer: la Energizer Nightrun For UNICEF. L'evento è dedicato a famiglie, giovani e runner appassionati, uniti dalla passione per lo sport e dalla volontà di sostenere l'UNICEF nella lotta alla mortalità infantile.

L'anno scorso sono stati raggiunti risultati inaspettati, 3000 partecipanti prima di fare il sold out e altri 1000 corridori che, non potendosi più iscrivere, si sono comunque presentati per correre e far parte di questa iniziativa. Quest'anno l'obiettivo è quello di raddoppiare il numero di corridori iscritti e, quindi, la cifra che Energizer destinerà al programma dell'UNICEF contro la mortalità infantile "Vogliamo Zero".

Un legame quello tra Energizer e UNICEF che ha avuto inizio nel 2001 con una promozione europea e che si è ulteriormente consolidato in questi ultimi due anni con il progetto della "Energizer NightRun for UNICEF", realizzato anche grazie al patrocinio del Comune di Milano.

"I risultati fino ad ora ottenuti mi rendono orgoglioso, perché testimoniano che unendo più forze si può fare di più per prevenire la morte di migliaia di bambini per cause prevedibili quali la malnutrizione e la povertà", commenta Marco Gasparoli, Area Business Director di Energizer Group Italia. "Ma c'è di più, l'UNICEF ha favorito un grande senso di appartenenza e di orgoglio tra i lavoratori di Energizer Italia. Questa nuova dimensione della responsabilità sociale ci ha fatto capire che fare del bene aiuta i bambini meno fortunati ma, soprattutto, aiuta noi stessi poiché aggiunge del valore aggiunto al nostro operato".

"L'anno scorso, durante la prima edizione della Energizer NightRun, erano 22mila i bambini che, ogni giorno, perdevano la vita per cause prevenibili e curabili. Oggi sono 19mila", spiega Andrea Iacomini, Portavoce UNICEF Italia. "Molti progressi sono stati fatti grazie al lavoro che l'UNICEF svolge insieme ai volontari, alle associazioni locali, alle istituzioni e a tanti donatori e partner che, come Energizer, vogliono raggiungere l'unico risultato accettabile: azzerare la mortalità infantile sotto i cinque anni. Quello che l'UNICEF si è posto come obiettivo è sicuramente molto ambizioso, ma non impossibile, se al nostro fianco ci supportano partner preziosi come Energizer".

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it