Famiglie in hotel: che bello il check-in a misura di bambino

di Monica Tappa 

Il 36,6% degli italiani, secondo la ricerca commissionata da InterContinental Hotels Group all'istituto Human Highway, negli ultimi due anni ha scelto l'hotel per la vacanza con la famiglia. E l'accoglienza dei più piccoli, fino al 15 settembre, in tutti gli hotel Holiday Inn e Holiday Inn Express in Italia, parte dal check-in. Scopri l'iniziativa "Girls & Boys Check-In".

Monica Tappa

Monica Tappa

EditorScopri di piùLeggi tutti


foto courtesy of InterContinental Hotels Group

foto courtesy of InterContinental Hotels Group

Tempo di vacanze, di valigie, di relax. Nonostante la crisi, soprattutto le famiglie con bimbi cercano soluzioni per permettere momenti di svago e distrazione ai piccoli dopo le fatiche dell'anno. I dati della ricerca commissionata da InterContinental Hotels Group all'istituto Human Highway, evidenziano come l'hotel risulti, per il 36,6% del campione, la struttura ideale dove soggiornare (75%), soprattutto per soggiorni prolungati ovvero per più di 3 notti (73%), perché l'atmosfera aiuta a rilassarsi (87%) e non bisogna pensare più a nulla (90%).

Abbandonati i quindicigiorniquindici degli anni d'oro, i soggiorni medi delle famiglie italiane in hotel comprendono 6 notti. Tra le destinazioni privilegiate, prevalentemente in Italia (77,6%) vince il mare (45,6%), in particolare a Rimini, Riccione, Ischia e Sardegna.

Al secondo posto ci sono le città d'arte che vedono primeggiare Roma, Firenze, Milano, Venezia e Verona. Le famiglie scelgono di pernottare in albergo anche per recarsi nei parchi di divertimento.

Nella scelta dell'albergo grande peso ha la sua posizione (centrale nel caso delle città o vicino alla spiaggia nel caso del mare), cui seguono la sicurezza , la presenza di attività sportive organizzate, di aree gioco e intrattenimento e la presenza di un ristorante che possa soddisfare le diverse esigenze di ogni bambino.

La ricerca si sofferma anche sulle abitudini dei piccoli viaggiatori. Il 39,6% di loro, secondo quanto affermato dai genitori, appena entra in camera si sdraia immediatamente sul letto; il 22,6% accende immediatamente la TV; mentre il 13,6% inizia a curiosare negli armadi e il 10,9% nel frigo bar, esplorando la camera che li ospiterà durante le vacanze. Ciò che i bambini preferiscono negli hotel sono la piscina (21,6%) e la presenza di aree gioco (17,6%), più in generale li entusiasma l'idea di non trovarsi a casa propria ma in un posto diverso tutto da scoprire (12,6%).

Se siete genitori sapete bene che in alcuni momenti, quelli sbagliati di solito, almeno secondo la logica di noi adulti, i bambini possono diventare molesti perché si annoiano. Uno di questi, spesso, è proprio il momento del check-in in albergo. C'è la stanchezza per il viaggio e si devono fare i conti anche con il (legittimo) desiderio di andare in giro e l'eccitazione per la vacanza.

Per venire incontro alle esigenze (e alla stanchezza) dei genitori, anche quest'anno in tutti gli hotel Holiday Inn e Holiday Inn Express in Italia, fino al 15 settembre, è possibile usufruire dell'iniziativa "Girls & Boys Check-In".

In cosa consiste? Tutti i bambini dai 3 ai 9 anni possono effettuare il loro personale check-in in un'apposita postazione in Reception delimitata da bandierine, compilare un registro dedicato, utilizzare matite colorate in materiale riciclato e timbri per suggellare la propria presenza. Un gioco che emula la registrazione dei genitori e aiuta i piccoli ospiti a prendere confidenza con la struttura e anche con la burocrazia :).

A questa iniziativa si affianca la distribuzione a tutti i clienti e alle famiglie ospiti di Holiday Inn, Holiday Inn Express e anche Crowne Plaza del pieghevole, "Camere per comunicare", sviluppato in collaborazione con la casa editrice Carthusia, specializzata nell'editoria per ragazzi, e con il contributo dello psicologo e sociologo Dott. Michele Oldani, specialista nei problemi della famiglia e dell'infanzia.

Il pieghevole ha l'obiettivo di offrire alle famiglie, attraverso il completamento di un gioco, alcuni consigli per affrontare al meglio le piccole difficoltà che possono presentarsi e crescere quindi meglio insieme.

Info utili:
In tutti gli Holiday Inn, i ragazzi di età inferiore ai 18 anni, e fino ad un massimo di due, non pagano se pernottano in camera con i genitori, e fino ai 13 anni non pagano nessun pasto se questo viene ordinato dal menù bambini e consumato a tavola insieme agli adulti.

Anche negli Holiday Inn Express, il pernottamento dei ragazzi con meno di 18 anni, e fino a un massimo di due, è gratuito se questi alloggiano nella stessa camera dei genitori.

Nei Crowne Plaza, tutti i ragazzi al di sotto dei 13 anni non pagano se alloggiano in camera con i genitori.

DA STYLE.IT

  • Mamma

    La crescita del neonato e del bambino

    A che ritmi cresce un neonato? Quali sono i parametri da tenere in considerazione? Ecco il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Le coliche nel lattante: cause e rimedi

    Colpiscono il neonato nei primi mesi, ma ancora non si capisce da cosa possano derivare e come farle passare. Qui il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Svezzamento: tutto quello che devi sapere

    Lo svezzamento è un argomento delicato e molto vasto: a causa del mare magnum di pareri e consigli, le mamme non sanno più dove sbattere la testa. Qui il parere dell’esperto.

  • Mamma

    Storie di mamme: le pappe bio di Mamma M’Ama

    Tre mamme alla ricerca della pappa perfetta da dare ai loro bambini: gustosa, nutriente, ma soprattutto sana. Sul mercato ancora non c’era e allora… l’hanno inventata loro!