Mi laureo e via. Ma «via» dove?

08 luglio 2011 
<p>Mi laureo e via. Ma «via» dove?</p>

Mi chiamo Giulia, ho 25 anni e tra pochi giorni mi laureo in Architettura a Roma. Da un paio di anni inseguo il sogno della fotografia. Quest'estate, dopo i miei doveri di figlia/studentessa modello, mi piacerebbe partire per un mese (o più!) alla scoperta di luoghi nuovi che possano arricchirmi. Nonostante sia sprovvista di compagni di viaggio, questa volta sono decisa a non farmi scappare l'occasione di prendere la valigia e partire ugualmente, al diavolo la solitudine. Del resto, l'opportunità di fuggire in un bel viaggio alla ricerca di se stessi capita una volta sola nella vita, no?

Che invidia, Giulia: il tuo primo viaggio da sola e per di più senza limiti di tempo (o quasi)! Hai tutto il mondo davanti a te, e proprio qui sta la difficoltà : dove dirigere i tuoi passi? Prima di puntare il dito sul mappamondo (o su una schermata di mappy.com), fatti qualche domanda.

E cioè: dove mi sono spinta finora? Sono già stata fuori dall'Italia e dall'Europa? Che lingue parlo, quali sono i miei interessi, le mie paure, le mie doti di organizzazione? Poi fai una lista di cinque posti che vorresti visitare. Di ognuno, segna il clima che troveresti, i disagi (spostamenti, lingua, moneta, sicurezza, igiene e salute) in cui incapperesti e i vantaggi di cui godresti. Infine fai una classifica, tenendo conto del tuo grado di voglia di andarci. Tira le somme e…via!

Dalle tue righe, deduco che: sei attratta dalle architetture e dalla fotografia; sei giovane e quindi sicuramente parli inglese; sei tecno-dotata e attenta alle novità, curiosa e grintosa, dotata di spirito di iniziativa (sennò non leggeresti style!). Quindi una possibile meta per te è...


Valencia, Spagna

La città dell'archistar Santiago Calatrava e della sua scenografica Città delle Arte e della Scienza, dell'Istituto Valenciano di Arte Moderna (IVAM), del porto di design con le ex-basi dei team concorrenti (quello italiano è progettato da Renzo Piano), e dei locali di tendenza au bord de l'eau, ma anche del Museo della ceramica, della Lonja e di tante testimonianze artistiche del passato. E poi ci sono spiagge, locali, eventi….

Da qui, in poco meno di due ore di treno, puoi raggiungere Madrid, la capitale glamour della Spagna. E se proprio non resisti alla tentazione di qualche giornata (e nottata on the beach), a poche miglia di navigazione ci sono le Isole (Canarie) Baleari(Formentera, Ibiza, Maiorca e Minorca).

(Testo raccolto da Fiamma Bini)

 

Avete rotto con lui e non sapete dove andare in vacanza? Siete stanche della solita vita ma non vi decidete a prenotare? Avete perso un po' di smalto e di entusiasmo? Siete proprio sicure di aver scelto la meta giusta per voi (e il vostro stato d'animo)? Scrivete a Style.it!

La traveltherapist Federica Brunini risponderà alle vostre mail e ai vostri messaggi nella sua rubrica La posta del viaggio!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

patrizia 65 mesi fa

"puoi raggiungere Madrid, la capitale glamour della Spagna. E se proprio non resisti alla tentazione di qualche giornata (e nottata on the beach), a poche miglia di navigazione ci sono le Isole Canarie (Formentera, Ibiza, Maiorca e Minorca)." ???? Volevate dire Baleari?!? Che comunque sono a poche miglia di navigazione da Barcellona e Valencia!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).