Glamping, sotto una tenda a cinque stelle

di Simone Cosimi 

È la nuova moda del camping in salsa glamour. Esplosa anche grazie alle bizze di qualche star, sposa natura e lusso fra yurte, caravan d'epoca e accampamenti ai quattro angoli del pianeta, dal Marocco all'Australia. Ecco le cinque mete per provarci (senza andare in bancarotta)

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Il fenomeno, per quanto in esplosione, ha un nome in realtà non efficacissimo, per noi italiani: glamping. Una crasi, come dicono quelli colti, fra glamour e camping.
Due etichette che separate, invece, raccontano tutto di questa nuova, pazza e allo stesso tempo raffinatissima moda che sta occupando le preferenze delle viaggiatrici di mezzo mondo: campeggiare, sì. Ma a cinque stelle.

L'idea - e la forza stessa dell'offerta - è quella di sposare i vantaggi della tenda (o comunque di una struttura pensata per gli ambienti aperti, che sia un eco-lodge o un furgone vintage hi-profile, come ha fatto la Volkswagen resuscitando in salsa green il suo Westfalia Verdier Camper) senza rinunciare alle coccole di una struttura extralusso. Non sempre, ma quasi.
Anzi, rilanciando e facendo leva proprio sull'apparente contrasto fra la verginità di una foresta tropicale, la pace del Circolo polare artico o l'isolamento di una prateria americana e le attenzioni difficili da trovare persino in qualche hotel di una capitale europea o statunitense. Roba da far sbiancare pure l'emiro Nasser Al-Khelaïfi, il paperone proprietario del team francese Paris Saint Germain che di tende iperaccessoriate dovrebbe intendersene.

Quasi sempre questi campi (a volte limitati a una o due tende, altre più vasti) s'incastonano alla perfezione nei contesti naturalistici in cui sono sbocciati. È quella la loro ragion d'essere: tappeti, veli e letti a baldacchino per le tende berbere nel deserto, look piratesco fra cime e candelabri nei paradisi marini, baite alpine o legni bianchi e ambienti provenzali per la Francia. Anche se spesso stili e arredamenti si mescolano. Il tutto sempre e comunque outdoor.
Anche perché sono organizzati come veri villaggi: nell'offerta rientrano infatti sport, attività e corsi di ogni tipo e animazione. Oltre alle palestre all'aperto, l'immancabile spa, il kindergarden e la wi-fi.
Provare per credere. Anzi, campeggiare per credere. Magari in una delle cinque alternative (accessibili) selezionate nelle slide in alto attingendo a piene mani dalla risorsa essenziale per non perdere tempo e perdersi dietro a bufale, il portale GoGlamping.

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it