La fine del mondo così come lo conosciamo

di Valentina Bozzetti 

Non fare domani quello che potresti fare oggi. È ora di fare la valigia e volare alla scoperta delle destinazioni che forse non saranno lì per sempre ad aspettarci

Valentina Bozzetti

Valentina Bozzetti

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

21 dicembre 2012. Di questa data, fine del calendario Maya e possibile giorno della fine del mondo per alcuni apocalittici, si è parlato molto. Ormai ci siamo, si sta inesorabilmente avvicinando e quindi, giusto per essere sicuri di non essersi fatti mancare niente nel caso in cui qualcosa accadesse davvero, perché non fare la valigia e partire alla scoperta del mondo?

Non parliamo di destinazioni qualsiasi naturalmente perché, in un'atmosfera così, se bisogna fare una scelta allora che sia coerente. Ci sono, infatti, alcune destinazioni (l'avevo detto che era in tema) che non saranno lì per sempre ad aspettarci o che di certo non lo faranno nella forma che hanno adesso.

I cambiamenti climatici e la mano "esperta" dell'uomo stanno cambiando molti territori quindi, valigia alla mano, potete scegliere di crogiolarvi fra la natura e il mare delle Maldive e delle Isole Salomone, passeggiare nei parchi del Glaciar National Park in Montana, visitare le foreste della Patagonia e della Nuova Caledonia, volare in Turchia nella cittadina di Hasankeyf, godervi la cultura nipponica di Kyoto o rilassarvi nella SPA naturale del Mar Morto. Tutte cose possibili adesso, ma per quanto ancora? Tutti questi territori stanno subendo cambiamenti radicali che, secondo gli scienziati, li porteranno a rivluzionare la loro conformazione fisica e culturale o addirittura a scomparire.

Questo, unito alla possibile fine del mondo, forse vi faranno propendere per queste zone per il prossimo ponte...

Buon viaggio!

LEGGI ANCHE:

>> La fine del mondo secondo Piero Angela

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it