Tutti a bordo
si salpa!

di Simone Cosimi 

Nonostante tutto, il 2013 si annuncia positivo: +7% per le grandi navi che solcano il Mare Nostrum. Ecco cinque offerte di crociere, per imbarcarvi senza pensieri

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

Nonostante la crisi, per le crociere il 2013 sarà un anno di crescita. Almeno nel bacino del Mediterraneo. Per quanto riguarda l'Italia, invece - ed è comunque una buona notizia, con tutto il drammatico strascico di cronaca che ci portiamo dietro - la parola d'ordine sarà stabilità.

Tendenze e numeri presentati dalla Cemar Agency Network di Genova nel corso dell'ultima  Seatrade Med Cruise Convention a Marsiglia. Ebbene, il Mare Nostrum continuerà anche nel 2013 a essere il riferimento di tante compagnie: l'aumento sarà del 7% rispetto ai dodici mesi che vanno chiudendosi. Cifre decisamente confortanti. Segno, oltre tutto, che il fascino delle crociere non accenna a diminuire.

Tuttavia il mercato italiano - la cui fetta rappresenta il 30% di tutta la torta crocieristica nel Mediterraneo - è fermo: per il 2013 si prevedono 10.965.000 passeggeri nei porti tricolori. Uno striminzito +1,42% rispetto al risultato del 2012, 10.809.000. Insomma, siamo da quelle parti.

Il nostro hub principale era e resta il porto di Civitavecchia, vicino Roma, con due milioni e mezzo di passeggeri. Ma c'è anche un'altra notizia che proprio rosea non è: "Se è vero che per il 2013 il mercato italiano delle crociere si presenta sostanzialmente stabile, dobbiamo comunque rilevare che, nel corso della prossima stagione crocieristica, ci sarà almeno un milione di passeggeri che effettuerà una crociera nel Mare Nostrum senza scali in Italia - ha dichiarato Sergio Senesi della Cemra Agency Network - con sempre maggior frequenza le compagnie prediligono altre destinazioni, caratterizzate da une vero e proprio sistema portuale organizzato. Sarebbe sufficiente migliorare la ricettività dei nostri porti e garantire banchine attrezzate".

Civitavecchia si sta già muovendo: nel piano triennale delle opere da poco presentato dal presidente dell'Authority portuale Pasqualino Monti infatti c'è, tra gli altri lavori in programma, il prolungamento dell'antemurale per circa 300 metri, proprio per potenziare il terminale crocieristico, che sarà così in grado di gestire fino a 36mila passeggeri contemporaneamente.

Se anche voi avete voglia di una crociera nel Mediterraneo, ecco cinque offerte da non perdere dalle principali compagnie che operano nel nostro stupendo bacino. Le abbiamo scelte per maggio 2013 - per darvi molto tempo di rifletterci - in cabina esterna o comunque vista mare. Dove non specificato, la partenza è da Civitavecchia. Tutti a bordo, si salpa!

LEGGI ANCHE:

>> Viaggi e cultura: parola d'ordine divertimento

>> Berlino in 48 ore

>> Turisti da Ufo, cinque tappe verso altri mondi


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it