ITINERARI E METE

Un Carnevale lontano dai luoghi comuni

08 febbraio 2010

Un Carnevale diverso dal solito, lontano dal caos, alla scoperta di borghi medioevali che fanno da cornice a manifestazioni la cui storia si perde nella notte dei tempi. Luoghi capaci di riportare il turista nel cuore della cultura locale e di antiche tradizioni, così vere e così lontane dalla vita frenetica della città.

Precedenti Successivi

A Coumba Freide, in Val d'Aosta

1/5

Quando: dal 14 al 16 febbraio
Il più antico carnevale della regione è quello della Coumba Freida, cioè "valle fredda", a causa del vento che spira per gran parte dell'anno sui paesi della Valle del Gran San Bernardo. La prima notizia documentata di questa festa risale al 1467, ma è solo dopo il passaggio dell’esercito napoleonico nel 1800 che prende il via la sfilata della "benda", un gruppo di maschere fantasiose e di landzette, i costumi ispirati alle divise dell’esercito francese confezionati a mano e rifiniti con perline, paillettes e specchietti. La tipica landzette ha il volto coperto da una maschera (vesadjie) e porta con sé una cintura munita di un campanello e una coda di cavallo, elementi simbolici capaci di allontanare gli spiriti maligni. Le sfilate ufficiali si svolgono negli ultimi giorni di Carnevale, ma già in quelle precedenti le patoille, piccoli gruppi mascherati, fanno visita alle famiglie per bere, mangiare e scherzare in compagnia.
(info: www.lovevda.it; tel. 0165.236627)

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).