ITINERARI E METE

Viaggi olfattivi

17 settembre 2010

Il profumo di un piatto, di un luogo. E si ritorna indietro nel tempo a un preciso momento della nostra vita. A chi non è mai capitato? Non a caso, l'olfatto è uno dei primi sensi che si sviluppano, pare addirittura fin dal ventre materno. Ed è fra quelli che maggiormente fissano i ricordi nella memoria. Perché allora non usare il naso come guida per viaggiare? Detto fatto: si chiama turismo olfattivo e ha prodotto i risultati più curiosi e interessanti. Dall'essenza di città alla mappa interattiva degli odori per girare il mondo. Volete saperne di più? Ecco una mini guida per iniziare l'insolito tour…

Precedenti Successivi

New York a naso

1/7

L’idea è venuta a Jason Logan, illustratore di origini canadese trapiantato a New York con l’abitudine di scarabocchiare in ogni momento della giornata, viaggi (anche notturni) in metropolitana compresi. Il risultato è stato pubblicato sul New York Times ed è stata intitolata Scents and the City. In questa insolita guida, la città viene raccontata, odore per odore, attraverso alcune fermate della metropolitana, che si combinano in due circuiti – uno diurno e uno notturno – da seguire “naso in aria”. Attenzione però: odore non significa profumo, quindi non aspettatevi fragranze sempre accattivanti ma anche afrori e sorprese non sempre gradite. Un esempio? L’odore di urina della Washington heights(ma poi è citato anche odore di ammorbidente, per cui non tutto è perduto!). Usate il naso-icona per “cliccare” sulla mappa che troverete, e buon viaggio.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).