ITINERARI E METE

La Roma che non ti aspetti

09 novembre 2010

Un tour inedito per la capitale, alla scoperta del suo lato popolare e verace, fatta di palazzi firmati dagli architetti italiani dei primi decennni del Novecento.

 

Precedenti Successivi

Il Colosseo Quadrato

1/5

Ci sono i monumenti noti a tutti, rintracciabili per le vie battute del centro, sature di turisti. Del resto Roma è un museo a cielo aperto. Eppure esiste una città più autentica, fatta di palazzi e palazzoni firmati dagli architetti italiani dei primi decenni del Novecento, che va vissuta in modo “verace”. Primo tra tutti, se non altro perché il più imponente, è il Palazzo della Civiltà Italiana, all'Eur, progetto degli architetti Giovanni Guerrini, Mario Romano e Ernesto Bruno La Padula. Tra tutte quelle volte ci si perde a ragionare di dottrine universali, parecchio in voga tra il 1938 e il 1943 quando il Colosseo Quadrato, come lo chiamano i romani, è stato costruito per l’esposizione universale mai concretizzata. Tutto ebbe inizio con l’annessione al Regno d’Italia e il passaggio di Roma a capitale: nel centro storico si abbatteva per creare l’immagine della nuova città e tutte quelle famiglie avevano bisogno di nuove case, ingigantite fino a diventare nuovi quartieri. Una bramosia edilizia però democratica, capace di costruire ville borghesi e abitazioni popolari.
Dove mangiare: Ristorante Eucalipto Via Ardeatina, 256 (T 347 664 4529)
I primi non si scelgono perché vengono serviti tre assaggi, mentre il ventaglio di offerte per i secondi è ampio.

    Tags:
    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).