ITINERARI E METE

A tutto geyser in cerca di relax

22 dicembre 2010

Cercate il contatto con la natura anche d'inverno, ma volete qualcosa di più di un soggiorno in una casa di campagna? Adorate il relax ma anche il senso dell'avventura e non vi disturba affatto passare qualche giorno fuori dal mondo? Tuffo, vero e proprio, nelle sorgenti termali d'Islanda: dai classici must a quelli che devono ancora vedere la luce, tutti i centri benessere che non potete perdervi.

Perché: Per vedere come al Blue Lagoon di Grindavík natura e scienza lavorano in armonia. La temperatura dell’acqua in questa sorgente riscaldata naturalmente da correnti geotermiche è tra i 37 e i 39 gradi. Il lago è formato da sei milioni di litri di acqua marina, che si rinnova in maniera naturale ogni 40 ore, senza bisogno di alcun disinfettante artificiale che la tenga pulita. La magia? L’acqua sorge 2000 metri sottoterra dove è riscaldata da reazioni chimiche e minerali del terreno: per questo la composizione dell’acqua è ricca di silicio e minerali che la rendono lattiginosa – e curativa.

I trattamenti di bellezza (massaggio rilassante, massaggio con silicio per la schiena, massaggio con sali minerali) avvengono sia all’interno della struttura che all’aperto, su una speciale panchina galleggiante a fior d’acqua dove si è riscaldati da coperte speciali.  

Post it:
Per immergersi, è il caso di dirlo, nell’atmosfera del luogo fermatevi anche a dormire (e cenare, al ristorante della Spa, LAVA). Prezzo medio 130 euro. Blue Lagoon  .Foto Courtesy of  Blue Lagoon

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).